Cronaca
ala di stura

Padre e figlia vittime di infarto nel giro di una sola settimana

Mario e Rosa Maria Margaira sono stati uniti sia nella vita sia nella morte

Padre e figlia vittime di infarto nel giro di una sola settimana
Cronaca Lanzo e valli, 04 Dicembre 2022 ore 10:29

Padre e figlia vittime di infarto nel giro di una sola settimana

Erano molto legati

Padre e figlia muoiono a una settimana uno dall'altro. Mario e Rosa Maria Margaira sono stati uniti sia nella vita sia nella morte. Così li ricorda Maurizio, fratello di Rosa e figlio di Mario: «Rosa Maria era molto legata a nostro padre. Quotidianamente chiacchieravano in cucina, mentre noi fratelli svolgevamo i lavori nella stalla. Se ne sono andati a sette giorni esatti di distanza. Papà martedì 15 novembre, all'età di 81 anni. Mia sorella nella serata del 22 novembre, a 50 anni. Entrambi per un malore improvviso».

Mario era un punto di riferimento per i giovani margari

Mario Margaria, conosciuto da tutti come “Mario di Pian”, era un punto di riferimento per i giovani margari delle Valli di Lanzo. Racconta ancora Maurizio: «Quando ci recavamo nell'alpeggio di Margone, ad Ala di Stura, c'era sempre un gran via vai. Capitava venissero in visita dei ragazzi, interessati alla vita in montagna, a cui mio padre mostrava ogni cosa. Un paio di persone ha poi messo su la propria azienda agricola. Disponendo di un'ottantina di mucche e capre produceva dei formaggi che vendeva ogni sabato nella piazza di Margone».

Mario era nato in Val di Susa. Giovanissimo si era recato a lavorare in una cascina a Pianezza. Sino a nove anni fa ha vissuto insieme alla moglie Giuseppina che le aveva dato ben sette figli. Rosa Maria, invece, non si era mai sposata, stando insieme alla sua famiglia d'origine alla quale ha dedicato l'intera esistenza. Racconta Maurizio: "Il suo carattere era simile a quello del padre. Le piaceva stare con le persone, scherzare e fare festa. Ci ha sempre seguiti sia in alpeggio sia nei lavori agricoli in pianura. Fino tre anni fa conducevamo la cascina ad Argentera. Quindi, dopo trentatrè anni, ci siamo spostati a Barbania”.

Entrambi sono venuti a mancare all'ospedale di Ciriè. La chiesa parrocchiale di Ala di Stura li ha accolti tutti e due, in momenti diversi. Il funerale di Mario è stato celebrato giovedì 17 novembre, mentre quello di Rosa Maria è stato officiato sabato 26. I familiari ringraziano tutti coloro che con scritti, parole di conforto e presenza sono stati vicini ai figli e fratelli Renato, Claudio, Roberto, Piero, Maurizio e Sergio; ai nipoti; alla sorella e zia Bianca; al fratello e zio Ugo e parenti tutti.

Seguici sui nostri canali