Pianasso: «In tantissimi hanno voluto firmare contro il Governo dell’inciucio Pd-M5S»

Il consigliere regionale Mauro Fava: "E’ evidente che ormai gli schieramenti in Parlamento non rispecchiano più i reali rapporti di forza

Pianasso: «In tantissimi hanno voluto firmare contro il Governo dell’inciucio Pd-M5S»
Rivarolo, 23 Settembre 2019 ore 15:15

Grande affluenza ai gazebo della Lega in Canavese. Cesare Pianasso: «L’iniziativa ha avuto un ottimo successo: in tantissimi hanno voluto firmare contro il Governo dell’inciucio Pd-M5S»-

Cesare Pianasso controil Governo Pd-M5S

Grande affluenza ai gazebo della Lega organizzati tra sabato 21 e domenica 22 nelle piazze dei principali centri del Canavese. "Ovunque i militanti hanno riscontrato un’ottima partecipazione di pubblico2 fanno sapere dal Carroccio. "Sono stati tantissimi quelli che hanno voluto fermarsi per firmare contro il Governo dell’inciucio Pd-Cinquestelle. E anche il tesseramento è stato un grande successo, tant’è che abbiamo finito i moduli a disposizione" commenta il senatore della Lega Cesare Pianasso.

Gazebo della Lega

Pianasso aggiunge: "E’ la dimostrazione che la gente è stufa delle manovre di palazzo e vuole tornare a votare per darsi una maggioranza vera, che possa governare e attuare le riforme necessarie al nostro Paese. L’attuale traballante alleanza ha il supporto, per ora, del Parlamento, ma è largamente minoritaria nel Paese reale. E il prossimo 19 ottobre Roma sarà invasa dal popolo che dice “no” al Conte-bis, un esecutivo che non ha alcun interesse al bene dell’Italia, ma solo allo stipendio dei deputati e senatori che lo sostengono. Parlamentari che in massima parte sanno che in caso di nuove elezioni perderebbero il posto e i relativi benefici, e quindi farebbero il patto anche col diavolo pur di prolungare questa legislatura il più a lungo possibile".

Rapporti di forza

"Tutte le elezioni che si sono svolte nell’ultimo anno e mezzo hanno visto l’identico risultato: vittoria netta della Lega e sconfitta bruciante per la sinistra e i grillini – aggiunge il consigliere regionale Mauro Fava – E’ evidente che ormai gli schieramenti in Parlamento non rispecchiano più i reali rapporti di forza. Vedremo quanto questo assurdo “patto delle poltrone” potrà durare e un buon test per verificarne la solidità saranno i prossimi appuntamenti con le elezioni che si terranno in varie Regioni, a cominciare dall’Umbria. Annusando una probabile nuova batosta, Pd e Cinquestelle stanno imbastendo un’alleanza anche a livello locale, se vogliamo ancora più assurda e incredibile di quella “romana”. Oltretutto, mi chiedo come possano essere soddisfatti i grillini umbri di un accordo col Pd, la cui Giunta regionale è stata travolta dallo scandalo sulla Sanità".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter