Cronaca

Pont Canavese ha salutato per l'ultima volta Clemente Deiro

Si è spento a 92 anni un altro dei simboli della cittadina ai piedi delle valli

Pont Canavese ha salutato per l'ultima volta Clemente Deiro
Cronaca Rivarolo, 07 Aprile 2019 ore 13:54

Pont Canavese ha salutato per l'ultima volta Clemente Deiro. Era il Dottore di tutti.

Pont Canavese ha salutato per l'ultima volta Clemente Deiro

Si sono svolti mercoledì 3 aprile, nella chiesa parrocchiale di San Costanzo a Pont, i funerali di Clementi Deiro. Un medico d'altri tempi, che aveva fatto del proprio lavoro una vera e propria missione. Il dottor Deiro, scomparso pochi giorni fa all'età di 92 anni, dopo una vita dedicata alla sua professione, per Pont Canavese (ma non solo), era una vera e propria istituzione.

Era davvero il "Dottori di tutti, il Dottore per tutti"

«Il Dottore di tutti, il Dottore per tutti, un monumento per Pont», come è stato ricordato sulla pagina social «Insieme per Pont». E dottore, in questo caso, non poteva che essere scritto con l'iniziale maiuscola, perché era così che il Deiro interpretava il suo essere medico. Medico di base, innanzitutto, in servizio per tanti anni nell'ambulatorio di piazza Europa, con una specializzazione in Pediatria che lo aveva fatto conoscere ed apprezzare come specialista in tutto il territorio, per la sua grande competenza nella cura delle malattie infantili e la gentilezza dei modi.

E' stato un esempio per molti suoi concittadini

Laureato in Medicina all'Università di Torino, era figlio di Massimo Deiro, sindaco di Pont nel primo dopoguerra e in gioventù aveva militato anche nella Resistenza. Elegante, affabile e riservato, il dottor Deiro era vedovo da diversi anni e padre di tre figlie, Rosanna, Luisella e Silvia, a cui era molto legato. La medicina è stata la sua vocazione. Per i propri pazienti il dottor Deiro c'era sempre: attento, preparato e scrupoloso, non esitava a recarsi nelle frazioni più sperdute per visitare i malati a domicilio, tutti i giorni, a qualunque ora, senza conoscere riposo. Un esempio indimenticabile per i suoi concittadini.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter