Menu
Cerca

Prima il tintinnio di monete poi sparisce il borsello!

CIRIE' - Prima il festoso tintinnio delle monete poi la sparizione del borsello. La truffa è, purtroppo, sempre dietro l’angolo. Come ha sperimentato  direttamente un pensionato  ciriacese lo scorso giovedì  11 maggio.

Prima il tintinnio di monete poi sparisce il borsello!
Cronaca 17 Maggio 2017 ore 19:52

CIRIE’ – Prima il festoso tintinnio delle monete poi la sparizione del borsello. La truffa è, purtroppo, sempre dietro l’angolo. Come ha sperimentato  direttamente un pensionato  ciriacese lo scorso giovedì  11 maggio.

CIRIE’ – Prima il festoso tintinnio delle monete poi la sparizione del borsello. La truffa è, purtroppo, sempre dietro l’angolo. Come ha sperimentato  direttamente un pensionato  ciriacese lo scorso giovedì  11 maggio. Tutto si è svolto  in pochi istanti nel parcheggio sotterraneo di un centro commerciale  della città.  L’uomo, causa la pioggia battente, decide di parcheggiare la propria auto nel sotterraneo, poi si reca a fare acquisti con tutta calma. A tracolla l’inseparabile borsello. Terminata la spesa di metà settimana l’uomo scarica la merce nel bagagliaio, quindi si mette al volante, posando  il borsello sul sedile anteriore, quello del passeggero. E’ pronto a partire e tornare a casa. Ma non fa in tempo a  chiudere la portiera che sente distintamente un tintinnio di monete sul pavimento del parcheggio: «Mi saranno caute le monte dal borsello», pensa, mentre  riapre la portiera, si alza dal posto guida ed esce dall’abitacolo  a raccogliere  alcune monetine, lì a terra. Questione di attimi. Al ritorno in auto la sgradita sorpresa: il borsello non c’è più. Sparito. volatilizzato. Al malcapitato pensionato non resta altro che recarsi alla vicina Tenenza dei Carabinieri di Ciriè e denunciare il furto con destrezza. Fortunatamente i documenti vengono  rintracciati  a San Maurizio Canavese dove, i ladruncoli, in fuga,  li hanno abbandonati. Del denaro, naturalmente, nessuna traccia. Che il problema truffe sia  ormai un  «fenomeno globale» è  risaputo ma purtroppo in molti cadono ancora nel tranello. A questo proposito l’Amministrazione comunale di Lanzo Torinese ha organizzato un incontro pubblico con il capitano dell’Arma dei carabinieri delal compagnia di Venaria Giacomo Moschella, che spiegherà come smascherare  i malviventi  e come evitare i furti nelle abitazioni. L’incontro si svolgerà sabato 20 maggio alle 10, nel salone polifunzionale del Lanzo Incontra.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli