Produceva anche l'olio di hashish: arrestato pusher

Feletto. I carabinieri   hanno arrestato A.F., 18enne di Feletto, per detenzione e coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Produceva anche l'olio di hashish: arrestato pusher
Cronaca 15 Novembre 2016 ore 13:15

Feletto. I carabinieri   hanno arrestato A.F., 18enne di Feletto, per detenzione e coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Feletto. I carabinieri   hanno arrestato A.F., 18enne di Feletto, per detenzione e coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari delle Stazioni carabinieri di Strambino e Rivarolo   hanno fatto irruzione nella casa del giovane incensurato alle prime ore del mattino, mentre lo stesso era ancora a letto. Nella sua camera ed in altri vani della casa i carabinieri hanno rinvenuto vari barattoli contenenti complessivamente oltre 100 grammi di marijuana, circa 7 grammi di hashish ed un barattolo di vetro contenente 160 ml di “olio di hashish”, risultato della raffinata elaborazione delle infiorescenze di marijuana combinate con alcol etilico. Ai militari, che nel corso della perquisizione hanno rinvenuto e sequestrato anche una carabina ad aria compressa cal. 4,5 priva di matricola e detenuta senza relativa licenza, il giovane ha ammesso che egli coltivava lo stupefacente e che lo aveva anche ceduto a terzi in cambio di denaro o di generi di prima necessità. Su ogni barattolo contenente marijuana vi era un foglio manoscritto riportante la varietà della sostanza, tra cui “Little Draft”, “Blue Berry” e “Vanilla Ice”. In casa i militari hanno rinvenuto e sequestrato una serie di utensili e di strumenti  utilizzati per la lavorazione ed il confezionamento delle sostanze stupefacenti: un grinder, un bilancino elettronico, un coltello da cucina con residui di hashish, una spatola con residui di hashish, colini di varie forme con residui di marijuana una lama ed una forbice con residui di sostanza stupefacente, un rotolo di carta stagnola ed uno di pellicola trasparente. Nella disponibilità del giovane sono stati trovati e sequestrati anche 450 euro in contanti, ritenuti provento dell’illecita attività di spaccio. Il giovane, nullafacente, è stato quindi dichiarato in arresto per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed è stato denunciato alla Procura di Ivrea anche per illecita detenzione di arma comune da sparo. A seguito della convalida dell’arresto, il Gip di Ivrea ha disposto l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, a cui il giovane è stato sottoposto dai carabinieri di Strambino.