Cronaca
Paura anche in Canavese

Psicosi Coronavirus a Chivasso. Si trattava di un cinese colto da ictus

L'Asl To4, sull'accaduto, ha diratamo un comunicato per spiegare la situazione.

Psicosi Coronavirus a Chivasso. Si trattava di un cinese colto da ictus
Cronaca Alto Canavese, 22 Febbraio 2020 ore 00:09

Momenti di tensione e paura anche nel resto del territorio.

Psicosi Coronavirus a Chivasso. Si trattava di un cinese colto da ictus

Scattata la psicosi a Chivasso per un caso di Coronavirus. In realtà si trattava di un cittadino cinese trovato privo di sensi a Crescentino e trasportato al Pronto Soccorso per accertamenti. Gli esami hanno stabilito come l’uomo fosse stato colpito da ictus. Immediato il trasferimento a Torino.

La notizia ha "animato" tutto il Canavese

Nell'arco di pochi istanti la notizia è rimbalzata anche in Canavese, dove in tanti hanno iniziato a preoccuparsi. Ad alimentare i timori della gente anche la velocità con il quale ieri, venerdì 21 febbraio, i casi nel territorio italiano si sono moltiplicati nello spazio di pochissime ore.

La nota dell’Asl riguardo l'accaduto

L’Asl To 4 ha diramato un comunicato, che è servito a spiegare l’accaduto. "E' stato ricoverato all’Ospedale di Chivasso un signore di nazionalità cinese per un’emorragia cerebrale. E’ solo a scopo del tutto precauzionale, non potendo ricostruire la storia clinica del paziente, che nell’ambito della batteria dei test eseguiti sono anche stati effettuati i dosaggi virologici per il coronavirus che sono stati inviati all’Ospedale Amedeo di Savoia di Torino. Nel comunicare il risultato del test, il Direttore della Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza dell’ASL TO4, dottor Paolo Franzese, ha riferito che, come era prevedibile, il test è risultato negativo".