Cronaca
Ecologia

Raccolta rifiuti ingombranti: a Favria un esempio di civiltà

Decine di cittadini hanno aderito all'iniziativa che si è svolta sabato 6 giugno.

Raccolta rifiuti ingombranti: a Favria un esempio di civiltà
Cronaca Alto Canavese, 13 Giugno 2020 ore 13:35

Raccolta rifiuti ingombranti: a Favria un esempio di civiltà. Decine di cittadini hanno aderito all'iniziativa che si è svolta sabato 6 giugno.

Raccolta rifiuti ingombranti

Continuare a riscuotere successo l'iniziativa della raccolta rifiuti ingombranti nell'Alto Canavese. Un altro momento di attenzione a livello civile quella che hanno dimostrato decine di favriesi, i quali nella mattinata di sabato scorso, 6 giugno, hanno colto l’occasione per scaricare decine di rifiuti ingombranti, approfittando dell’iniziativa riproposta da Comune e Teknoservice.

Container pieni

Dalle 7 alle 13 dello scorso week-end in piazza Padre Pio è stato posizionato, come già accaduto nel recente passato, un container (poi diventati due...) nel quale è stato possibile scaricare materiale ingombrante ormai inutilizzato o danneggiato, nonché i cosiddetti «rae», gli apparecchi elettrici fuori uso od obsoleti. Per la soddisfazione dell’Amministrazione comunale, che si sta spendendo per combattere il malcostume di qualcuno che troppo spesso pensa di potersi liberare dei rifiuti abbandonandoli in campagna o nelle piazzole isolate del paese, in molti hanno colto l’occasione per usufruire di tale opportunità, realizzata senza che i cittadini debbano sborsare denaro.

La parola agli organizzatori

«Torniamo a ribadire - dicono da via Nando Barberis - che al di là di queste giornate basta chiamare il numero verde della Teknoservice per usufruire del ritiro, gratuito, di tutto ciò che è materiale ingombrante».