Reddito di inclusione negato per 55 centesimi e una pensione promessa che non arriva

L'incredibile odissea burocratica di un uomo che attende la pensione

Reddito di inclusione negato per 55 centesimi e una pensione promessa che non arriva
01 Agosto 2018 ore 08:34

Reddito di inclusione negato: sull’Isee risultano 55 centesimi di troppo.

Reddito di inclusione negato per un trinese

Quella del trinese Salvatore Piredda è una storia surreale. L’uomo è “prigioniero” della sua pensione… che non arriva. Nel 2014, la Buzzi Unicem, gli propone la “messa in mobilità” con lo scivolo verso la Pensione. Da qui inizia una vera e propria odissea, dovuta al continuo cambiamento delle regole e degli status raggiunti dall’uomo.

La mobilità

«Ho accettato la proposta – commenta Piredda – dopo aver consultato gli enti preposti, che hanno confermato la fattibilità. Mi mancava un anno e mezzo alla pensione e dal 1° dicembre sono entrato in mobilità. Qualche mese prima della scadenza mi rivolgo all’Inps, per avere informazioni, ma ricevo una brutta notizia: devo fare 3 anni di mobilità e 5 mesi di lavoro.

Un'odissea che non finisce qui: l'intera storia di Salvatore sul sito dei colleghi di Notizia Oggi Vercelli.