Menu
Cerca

Ricca scrive alla Appendino: “Non facciamo più passare i centauri sulla Mongrando, è troppo pericolosa”

Bollengo Per la mancata manutenzione il sindaco di Bollengo Luigi Sergio Ricca chiede alla Città Metropolitama di istituire il divieto di transito per motocicli sulla strada metropolitana ex SS 338 di Mongrando  nei giorni festivi dalle   9,00 alle ore 19  e nei prefestivi dalle   13  alle 19.

Ricca scrive alla Appendino: “Non facciamo più passare i centauri sulla Mongrando, è troppo pericolosa”
Cronaca 17 Settembre 2017 ore 11:14

Bollengo Per la mancata manutenzione il sindaco di Bollengo Luigi Sergio Ricca chiede alla Città Metropolitama di istituire il divieto di transito per motocicli sulla strada metropolitana ex SS 338 di Mongrando  nei giorni festivi dalle   9,00 alle ore 19  e nei prefestivi dalle   13  alle 19.

Bollengo Per la mancata manutenzione il sindaco di Bollengo Luigi Sergio Ricca chiede alla Città Metropolitama di istituire il divieto di transito per motocicli sulla strada metropolitana ex SS 338 di Mongrando  nei giorni festivi dalle   9,00 alle ore 19  e nei prefestivi dalle   13  alle 19. “Sono a segnalarLe la situazione di elevata pericolosità che deve affrontare l’utenza della strada metropolitana ex SS 338 di Mongrando nel tratto che interessa la salita della Serra, nel territorio del Comune di Bollengo – spiega Ricca Nella missiva – Infatti, rispetto al passato, lo stato delle cose è aggravato dall’assenza e/o parziale manutenzione della vegetazione a bordo strada che viene ad invadere, come da fotografia allegata, buona parte della sede stradale, riducendo in modo altamente pericoloso la visibilità e lo spazio di manovra. La strada in questione è molto trafficata, essendo collegamento tra il Canavese ed il Biellese, e particolarmente gradita ai motociclisti per le caratteristiche del tracciato, in passato già sede di gare agonistiche”. E rimarca: “Sono pertanto a richiederLe non solo di assegnare maggiori risorse per la manutenzione ordinaria di questo tratto di strada, consentendo ai responsabili della viabilità di effettuare i loro interventi con la puntualità ed efficienza del passato, ma di assumere anche, a tutela di tutti gli utenti, un provvedimento drastico come la istituzione di un divieto di transito per motocicli dal Km 19+480 al Km 24+300 della strada in questione nei giorni festivi e prefestivi, con gli orari in oggetto proposti o quelli che si riterranno più opportuni per limitare il fenomeno in corso”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli