Rissa al bar: due condanne

E' accaduto a Ciriè. Altre due persone sono state assolte.

Rissa al bar: due condanne
Cronaca Ciriè, 28 Ottobre 2019 ore 07:43

Rissa al bar: due condanne. L'episodio  è accaduto  a Ciriè.

Rissa al bar

Si è conclusa con una sentenza di primo grado la vicenda giudiziaria nata in seguito alla notte di violenza che si è consumata il 29 marzo 2014 al Bar “Imperiale” di Ciriè. In totale erano sei gli imputati identificati dalla Procura di Ivrea, ma non tutti sono stati riconosciuti colpevoli per la rissa nel locale della cittadina.

Due imputati assolti

Nel corso dell’udienza che si è tenuta nella giornata di venerdì 18 ottobre, il giudice del Tribunale eporediese Maria Claudia Colangelo ha assolto Mateusz Arcadiusz Sikora, 29enne polacco (difeso dall’avvocato Massimo Raballo) , e Luca Pitzalis, ciriacese di 28 anni (rappresentato dal legale Marco Morelli). Il primo è stato assolto anche dai reati di violenza domestica e danneggiamento.

Due le condanne

Gli altri due imputati, di origine albanese, invece, hanno subito una condanna a 5 mesi di reclusione: Besim Baiitijar, 40 anni, e Kreshnik Delishaj, 26 anni. Il giudice ha disposto anche la sospensione condizionale della pena subordinata al pagamento di un risarcimento del valore di 3mila euro a favore di Luca Pitzalis, l’unico ad essersi costituito parte civile all’inizio del processo.

Origine del litigio

Per quanto riguarda le altre due persone coinvolte nella vicenda, le loro posizioni erano state già stralciate con l’istituto della messa alla prova. Sulle ragioni che hanno causato quella violenta rissa ci sono poche certezze. Sembrerebbe che all’origine del litigio ci sia stata una presunta violenza nei confronti di una donna. Le indagini eseguite dai Carabinieri della Tenenza di Ciriè, però, non hanno confermato questa versione. I colpi inferti nel corso della rissa sarebbero stati molto violenti. Sikora, ad esempio, ha riportato un trauma cranico e un forte trauma nasale: lesioni che hanno portato ad un referto da 30 giorni di prognosi.