Elezioni

Rita Ladu candidata sindaco di Montalenghe

Già vicesindaco della giunta Grosso

Rita Ladu candidata sindaco di Montalenghe
Alto Canavese, 29 Agosto 2020 ore 14:59

Rita Ladu candidata sindaco di Montalenghe.

 Rita Ladu

E’ Sono Rita Ladu la candidata sindaco di Montalenghe.  50 anni, da dodici anni vivo a Montalenghe dove ho aperto e gestito il ristorante “La Botte Gaia”. Nel 2015 entra a far parte dell’Amministrazione comunale nella Giunta Grosso, per la quale ha ricoperto la carica di vice sindaco.

L’intervista

“In questa veste mi sono occupata di manutenzione del territorio, scuola, cura dell’ambiente, rapporti con le associazioni e sociale (in particolare la gestione della presenza di
sessanta richiedenti asilo nel nostro  territorio). Il mio impegno per il paese, però, non si è limitato al solo ruolo di amministratore ma ho anche dato vita all’Oratorio, insieme a molti genitori, nonni e bambini di Montalenghe (e non solo). Recentemente ho partecipato alla formazione dell’associazione culturale e ricreativa “Scacco Matto” che nella sua, seppur, breve attività ha già realizzato molti eventi. Quando ho accettato di dedicarmi alla vita sociale ed amministrativa di Montalenghe ho accantonato le mie ambizioni professionali nel settore della ristorazione alla quale ho dedicato 22 anni. Da quando ho cominciato ad agire come amministratore mi sono in particolar modo occupata del benessere e della socialità dei miei concittadini”.

La candidatura

“Dopo aver riflettuto, ho capito che era il momento di dare continuità al servizio del paese, candidandomi come sindaco, per dare ascolto a tutti, sempre alla ricerca del confronto, sono determinata a compiere scelte condivise per il bene comune. Mi impegnerò a valorizzare ciò che unisce piuttosto che enfatizzare ciò che divide. Mi metto a disposizione del mio Comune per uno sviluppo creativo e per raggiungere nuovi orizzonti di socialità. Il mio non è solo uno sguardo al futuro, ma anche un ponte con il passato, anche recente, in modo da continuare nel solco di un’amministrazione equilibrata e laboriosa. La prima volta che ho riflettuto sull’opportunità di candidarmi a Montalenghe, ho pensato che prima di
tutto sono una cittadina come tutti, e come cittadina vedevo problemi, disservizi e necessità che andavano soddisfatte, per questo ho deciso di diventare attiva e partecipe alla soluzione di quei problemi impegnandomi direttamente nell’amministrazione locale. Ancora oggi, quando mi approccio ai problemi grandi e piccoli di questo paese li sento sempre come miei personali”.

La lista

“Mi presento con una squadra fatta di donne, uomini, giovani, volti nuovi e persone d’esperienza, tutti con un solo, unico, obbiettivo: essere utili alla nostra comunità di Montalenghe. La forza di questo gruppo risiede in un sapiente mix di passione, esperienza e capacità. Abbiamo approntato un programma che si basa su alcuni principi: uso misurato delle risorse, reperimento di fondi attraverso bandi e contributi, risparmio e impegno diretto e di volontari. Avendo ereditato un bilancio in piena salute nel programma potremo dedicarci ad alcune opere pubbliche rilevanti, alla manutenzione delle strade, allo sviluppo dell’arredo urbano ed al miglioramento, sotto ogni aspetto della sicurezza. Nel programma si parla anche e, soprattutto di ambiente sia sotto l’aspetto della raccolta dei rifiuti, che per la cura e il rispetto dei nostri boschi, della campagna, ed, infine, come fattore per la promozione turistica del paese e del territorio canavesano. La chiamata di noi donne alla politica, all’amministrazione locale, alla responsabilità sociale ci rende protagoniste del cambiamento di questo Paese, accelerando quel processo che ci porterà ad una maggiore equità di trattamento, un maggiore rispetto ed una centralità della donna nella nostra società”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità