Sciopero generale 26 ottobre 2018 dei sindacati di base

Il corteo di Torino partirà da piazza Carlo Felice.

Sciopero generale 26 ottobre 2018 dei sindacati di base
Torino, 25 Ottobre 2018 ore 10:27

Sciopero generale domani, venerdì 26 ottobre. 2018 Riguarderà tutti i settori pubblici e privati di diverse associazioni sindacali di base: Cub, Sgb, Si Cobas, Usi-Ait e Slai Cobas e Usi.

Sciopero generale 26 ottobre 2018

Ecco gli obiettivi della protesta e cosa chiedono i sindacati al Governo:

  • Aumentare salari e pensioni, reddito garantito, ridurre l’orario di lavoro a parità di salario, abolire il jobs act, salute e sicurezza sul lavoro
  • Investimenti pubblici su ambiente e territorio per aumentare l’occupazione
  • Pensione a 60 anni o con 35 anni di contributi
  • Diritto universale a salute, abitare, scuola e mobilità pubblica
  • Rappresentanza sindacale con elezioni libere, democratiche aperte a tutte le liste. Difesa del diritto di sciopero e di manifestazione
  • Contro la guerra e le spese militari
  • Abolire le disuguaglianze salariali, sociali, economiche, di genere per tutti.

Lo sciopero generale è stato indetto per protestare, tra l’altro, – si legge in una nota- contro le misure governative, il peggioramento delle condizioni lavorative, la riduzione del sistema di protezione sociale e la piena fruizione dei diritti sociali e sanitari, per l’Istruzione pubblica e contro la legge 107/2015 per la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario e a favore di investimenti pubblici per ambiente e lavoro.

Le manifestazioni in tutta Italia

Manifestazioni pubbliche a supporto saranno organizzate dalle 9.30 a Milano – Torino – Firenze – Roma – Napoli – Taranto – Palermo.

A Torino il percorso della manifestazione inizierà in piazza Carlo Felice, di fronte a Porta Nuova, alle 9.30.

Tutti i settori, trasporti compresi

Difficile prevedere quale sarà l’adesione, ma il servizio pubblico, dalla sanità ai trasporti, avrà come di consueto particolari tutele. Alcune informazioni, persino in inglese, francese e in arabo, sul sito www.cub.it.