Cronaca
Ancora sangue

Scontro mortale sulla sp 460

Lotta tra la vita e la morte una ragazzina di 12 anni.

Scontro mortale sulla sp 460
Cronaca Leini, 08 Dicembre 2021 ore 01:37

Scontro mortale sulla sp 460: la tragedia è avvenuta alle 22:30 circa di martedì 7 dicembre. Il bilancio dell’incidente è tragico: in seguito all’incidente una persona è deceduta ed altre tre sono ferite in maniera grave. Sul posto sono intervenuti i soccorritori, i Carabinieri ed i Vigili del Fuoco della squadra 61.

Scontro mortale sulla sp 460

Lotta tra la vita e la morte la piccola di 12 anni. Nuova tragedia sulla SS460. La lingua di asfalto torna a tingersi di sangue a causa di uno scontro frontale. Il bilancio dello schianto avvenuto ieri notte, dopo la mezzanotte, all’altezza del chilometro 5,60, tra gli svincoli di Leini e Lombardore, all’altezza della frazione Tedeschi, è di un morto e di una bambina in gravissime condizioni, ricoverata in codice rosso all’ospedale Regina Margherita di Torino. Sulle cause della collisione stanno cercando di fare chiarezza i carabinieri della stazione di Leini.

Le indagini

All'origine dello scontro potrebbe  esserci stato un cambio corsia per un errore di manovra di uno dei due conducenti. Ad avere un ruolo comprimario del tragico bilancio è l’alta velocità dei veicoli. I soccorritori giunti sul posto si sono trovati di fronte ad una scena impressionante. Una delle due automobili coinvolte l’hanno ritrovata scaraventata sul terrapieno che costeggia la carreggiata, oltre il guard-rail e completamente accartocciata. L’ammasso di lamiere fuori strada è risultato essere di una Suzuki Wagon, proveniente da Torino in direzione Rivarolo, condotta da Darlene Dan Delly, 26 anni, nata a Cuorgnè ma residente Castellamonte. Accanto a lei c’era il compagno Ahmed Sid Kadiri, 27 anni, di origine algerina ma residente a San Canzian d’Isonzo, in provincia di Gorizia. Mentre la donna è stata trasportata al San Giovanni Bosco in codice giallo, il ragazzo è deceduto sul colpo. La salma è stata ricomposta presso la camera mortuaria di Chivasso.

L'altra auto

La Suzuki che si è scontrata frontalmente contro la Ford Ka, proveniente da Lombardore in direzione Leini, condotta da Nicoleta Serbae, 46 anni, di origine rumena. Accanto a lei c’era il marito Remus Nicolae Serbae, 48 anni. A bordo con loro c’era anche la figlia Alice, di 12 anni. Tutti e tre sono residenti a Lombardore. Se la madre è uscita illesa dalla collisione, il marito è stato trasportato al San Giovanni Bosco in codice giallo e la bambina è gravissima all’ospedale Regina Margherita di Torino. Sul luogo dell’incidente, oltre ai carabinieri di Leini e di Radiomobile, sono intervenuti diverse ambulanze della Croce Rossa e della Croce Bianca e i Vigili del Fuoco di Stura che oltre ad estrarre dalle lamiere contorte le persone coinvolte nell’incidente.  La zona dell’incidente è stata illuminata con la torre faro. Sul posto è giunto anche il medico legale per la constatazione del decesso e autorizzare il trasferimento del corpo della salma. Il traffico è rimasto bloccato per quasi tre ore.

8 foto Sfoglia la gallery