Cronaca
A fermarli sono stati i Carabinieri

Sgominata una baby gang a Leini. Quattro ragazzini nei guai

Sempre città anche altri due fatti di cronaca: un tentato furto ed un sequestro di droga.

Sgominata una baby gang a Leini. Quattro ragazzini nei guai
Cronaca Leini, 24 Luglio 2021 ore 00:06

Con Instagram volevano attirare altri coetanei. Sgominata una baby gang a Leini. Quattro ragazzini nei guai.

Sgominata una baby gang a Leini. Quattro ragazzini nei guai

Pistole, collanine in oro, banconote, scarpe griffate e telefonini: era questa la “vetrina” su Instagram che doveva servire come esca per attirare i coetanei che volevano prendere parte alla costituenda baby-gang. Sono quattro i ragazzini, tre già individuati, che volevano creare un gruppo criminale che aveva l’intento di effettuare dei furti a discapito di alcuni negozi cittadini. Per trovare adepti pubblicavano fotografie, costruite ad arte, e video su Instagram. Per dimostrare che non stessero scherzando, hanno anche postato il video di uno scippo, ad un’anziana, compiuto appena fuori dal supermercato EuroSpin, in piazza 1° Maggio. L’intento è fallito grazie all’intervento dei carabinieri che hanno scoperto il progetto. La perquisizione in un’abitazione dei quattro è avvenuta la scorsa settimana.

Nei guai un ventenne ed i suoi amici

Ad essere coinvolti sono un ragazzo ventenne e tre amici poco più giovani. Le armi, tutte rinvenute nell’abitazione, sono risultate poi essere pistole giocattolo, anche se copie perfette. Ora le indagini stanno andando avanti per capire chi altro fosse in contatto con questo primo nucleo di presunti malviventi. L’autore dello scippo, chiaramente visibile dalle telecamere del supermercato, è stato denunciato a piede libero.

Tentato furto, fermi due leinicesi

Sempre la scorsa settimana, i militi della locale stazione hanno provveduto al fermo, per tentato furto, di due leinicesi che hanno tentato, con uno stratagemma, di superare le barriere della spesa rapida per allontanarsi senza pagare. Dopo aver caricato diverse buste sul carrello, hanno atteso che l’addetta a quel reparto si fosse allontanata. Invece di passare tutti i prodotti sotto il lettore a barre, ne hanno passato uno solo, per un controvalore di 2,50 euro anziché di 300 euro di merce effettivamente presente sul carrello. Con il codice a barre dello scontrino hanno superato il cancelletto mobile ma non hanno fatto i conti della presenza della vigilanza interna che ha immediatamente informato gli uomini dell’Arma che hanno scoperto l’arcano e hanno denunciato gli autori del tentato furto.

Ancora droga addosso a cinque perquisiti

I militi venerdì notte, tra piazza Vittorio Emanuele e il retro del teatro Luciano Pavarotti, hanno rinvenuto addosso a cinque ragazzi perquisiti, della sostanza stupefacente, subito sequestrata. I carabinieri hanno anche eseguito un provvedimento giudiziario nei confronti di un ragazzo, con precedenti per diversi reati, domiciliato presso il campo nomadi di via Canova Pogliani.