Cronaca
occhio ai truffatori

Si spacciano per Vigili del fuoco e truffano aziende e privati cittadini

Ecco i consigli per non cadere nelle truffe.

Si spacciano per Vigili del fuoco e truffano aziende e privati cittadini
Cronaca Torino, 08 Febbraio 2022 ore 20:10

Si spacciano per Vigili del fuoco e truffano aziende e privati cittadini, ecco i consigli per non cadere nelle truffe.

Si spacciano per Vigili del fuoco

Sempre con maggior frequenza si verificano casi di soggetti che, spacciandosi per appartenenti ai Vigili del Fuoco oppure in nome e per conto dei Vigili del Fuoco si presentano presso aziende o abitazioni private di  cittadini per avanzare richieste economiche offrendo particolari servizi relativi alla sicurezza antincendio, formazione ex D. LGS 81, consulenza, etc..

Truffe

In particolare in questi giorni è stato segnalato l’ennesimo caso di truffa tentata a danno di titolari di aziende e/o privati cittadini con particolare riguardo alla promozione di riviste del settore della sicurezza, formazione nonché di consulenza antincendio.

Consigli

  • Diffidare di quei soggetti che, millantando di appartenere al Comando Provinciale  Vigili del Fuoco di Torino, si offrono di prestare dei servizi che istituzionalmente appartengono al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;
  • Non consentire un accesso diretto ed immediato in casa a persone che si presentano spontaneamente avanzando richieste economiche: il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco non è autorizzato a riscuotere danaro a domicilio, ma solo ad offrire servizi nei termini e modi previsti da Leggi dello Stato. In particolare i servizi di soccorso pubblico, ( ad esempio l’opera tecnica di soccorso in occasione di incendi, di incontrollati rilasci di energia, di improvviso o minacciante crollo strutturale, di frane , di piene, di alluvioni o di altra pubblica calamità ) sono effettuati dai Vigili del Fuoco in modo gratuito e nessun compenso aggiuntivo è dovuto da parte dei beneficiari del servizio. ( art 53 del D.P.R. 28 febbraio 2012 n. 64 )
  • In caso di dubbio contattare, senza esitare, il Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Torino selezionando il numero 112 ove risponde 24h su 24h personale preparato, autorizzato e in grado di fornire chiarimenti senza richiedere alcuna contro prestazione;
  • Denunciare, sempre, senza provare vergogna di quanto subito, questo tipo di eventi alle autorità competenti per evitare che qualcun altro possa diventare a sua volta vittima di questo sistema truffaldino.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter