Sopralluogo all'ex cartiera di Ciriè dopo il rave party, critiche da Fratelli d'Italia

Nei prossimi giorni verrà presentata un'interrogazione al Ministro degli Interni su quanto accaduto nei giorni scorsi a Ciriè.

Sopralluogo all'ex cartiera di Ciriè dopo il rave party, critiche da Fratelli d'Italia
Cronaca Ciriè, 04 Gennaio 2020 ore 15:11

Sopralluogo all'ex cartiera di Ciriè dopo il rave party, critiche dagli esponenti di Fratelli d'Italia che nei prossimi giorni presenteranno un'interrogazione al Ministro degli Interni.

Sopralluogo all'ex cartiera di Ciriè

Gli esponenti di Fratelli d'Italia nel pomeriggio di oggi hanno effettuato un sopralluogo all'ex cartiera Reno De Medici a Ciriè dove nei giorni scorsi è stato organizzato un rave party.

LEGGI ANCHE: Rave party di capodanno all'ex cartiera Reno De Medici a Ciriè
LEGGI ANCHE: Rave party a Ciriè, oltre 2000 giovani all'ex Cartiera
LEGGI ANCHE: Rave party terminato, si scatenano le polemiche: 700 persone denunciate

Le polemiche

Presenti l'onorevole Augusta Montaruli, il consigliere regionale Maurizio Marrone e il consigliere comunale Davide D'Agostino. Nei prossimi giorni verrà presentata un'interrogazione al Ministro degli Interni su quanto accaduto nei giorni scorsi. Molte le critiche dagli esponenti di Fratell'd'Italia: "Non si poteva fermare? Sono state sequestrate casse e furgoni con impianti sonori? Non risulta. Attendiamo il bilancio finale delle forze dell'ordine su numeri di denunciati, feriti o ricoverati in ospedale. Ci sono stati dei fermi?".