Spara al ladro rimasto ucciso, in fuga i due complici

La tabaccheria in passato aveva già subito diversi furti

Spara al ladro rimasto ucciso, in fuga i due complici
Ivrea, 07 Giugno 2019 ore 10:56

Spara al ladro, indagini sul colpo in Tabaccheria questa notte tra San Bernardo di Ivrea e Pavone.

Spara al ladro

Il titolare della Tabaccheria tra San Bernardo di Ivrea e Pavone spara al ladro e lo uccide. E’ successo questa notte e proseguono le indagini della Polizia di Ivrea coordinati dal vicequestore Giorgio Pozza sul tentato furto finito nel sangue. Intanto sui social è scoppiata la “rissa” a colpi di post.

La dinamica

Gli accertamenti sono ancora in corso, ma da una prima sommaria ricostruzione il commerciante, che abita al piano superiore del negozio, è sceso nel locale dopo aver sentito dei rumori. Si è trovato così faccia a faccia con i malviventi. Erano in tre. Ne sarebbe nata una colluttazione. Poi, come confermato anche da alcuni testimoni, sarebbero stati esplosi alcuni colpi di pistola. Uno fatale. L’uomo morto è di origine moldava. I due complici sono riusciti a fuggire.

I colpi in passato

La Tabaccheria in passato era già stata presa di mira dai banditi. La Winner Point aveva subito dodici attacchi in alcuni casi da una banda che usando i tombini prelevati in strada sfondava le vetrine. Il commerciante si era già trovato faccia a faccia con i malfattori per tutelare la sua proprietà.

Le indagini

Questa mattina, venerdì 7 giugno, il tabaccaio è stato sentito anche in Procura a Ivrea. Gli inquirenti dovranno stabilire se si è trattato di legittima difesa. Intanto su quanto accaduto è anche intervenuto il ministro dell’Interno Matteo Salvini che ha lanciato l’hashtag sui social “iostocoltabaccaio”.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità