Cronaca

Spia col cannocchiale l’avvenente vicina di casa

Guai per un 68enne.

Spia col cannocchiale l’avvenente vicina di casa
Cronaca Torino, 27 Aprile 2018 ore 16:21

Spia col cannocchiale l’avvenente vicina di casa di origini rumene. La donna lo ha denunciato ma lui ha negato tutto.

Un 68enne guardone

Aveva preso di mira un’avvenente ragazza di 37 anni di origini rumene (come riporta il sito ecodibiella.it) che ha denunciato di essersi trovata per mesi l’uomo appostato fuori da casa sua in diversi momenti della giornata, spesso munito addirittura di un cannocchiale per poterla spiare meglio e controllarne ogni minimo movimento. In più quasi tutti i giorni l’avrebbe pedinata sia a piedi sia in macchina, mentre si recava al lavoro, arrivando in qualche caso a introdursi nel suo condominio.

Lui sostiene di non conoscere nemmeno la vicina

Veri e propri atti persecutori che avrebbero provocato nella donna uno stato perenne di ansia e paura. L’imputato (difeso dll’avvocato Marco Romanello) si difende sostenendo di non aver mai perseguitato nessuno e di non sapere nemmeno chi sia la donna che lo accusa di un reato così grave e meno che mai di averla pedinata o di averla spiata per mezzo di un cannocchiale. Il processo potrà chiarire come si sono svolti i fatti.