Cronaca
A sostegno di bar e ristoranti della città

Strade chiuse nel weekend a San Maurizio per fare spazio ai dehors

Gli Amministratori comunali cittadini stanno facendo tutte le valutazioni per rendere possibile il progetto.

Strade chiuse nel weekend a San Maurizio per fare spazio ai dehors
Cronaca San Maurizio, 08 Maggio 2021 ore 00:16

E' l'idea che il Comune di San Maurizio valuta per sostenere il lavoro dei ristoratori. Strade chiuse nel weekend a San Maurizio per fare spazio ai dehors.

Strade chiuse nel weekend a San Maurizio per fare spazio ai dehors

Strade chiuse temporaneamente, nel week end, per permettere a bar e ristoranti di allestire i loro dehors e lavorare. Una idea sempre più vicina a concretizzarsi, sulla quale il sindaco Paolo Biavati e l’assessore al Commercio Andrea Persichella stanno lavorando, insieme ai locali pubblici sanmauriziesi che hanno già provveduto ad esporre le necessità per poter lavorare, rispettando le normative che impediscono di utilizzare gli spazi interni dei loro locali e consentono soltanto quelli esterni.

Un sostegno alle attività cittadine impegnate nel settore

C’è chi il dehor già lo ha, attrezzato. Ma c’è chi, invece, di spazio esterno non ne dispone, ed è a questi esercenti che l’Amministrazione comunale vuole dare una mano. Concreta. Partiamo da un dato importante: il Comune non esige il pagamento della Tosap, per l’occupazione del suolo pubblico. Dell’argomento se ne è discusso al termine del Consiglio comunale che si è svolto nella serata di giovedì scorso quando il consigliere di opposizione Roberto Canova ha chiesto aggiornamenti in merito alla situazione Covid a San Maurizio.

La parole del primo cittadino

«A chi ce li ha già chiesti abbiamo concesso la piena disponibilità a concedere l’utilizzo di aree per l’allestimento dei dehors – ha spiegato il primo cittadino – e diamo la piena disponibilità anche agli altri esercenti che ce ne faranno richiesta. L’idea di chiudere, nel week end, temporaneamente alcune strade del paese per fare spazio a tavoli, tavolini e sedie, è una ipotesi che si fa sempre più strada».

Valutazioni anche con la Polizia local

«Stiamo facendo tutte le valutazioni insieme all’assessore Persichella e insieme alla Polizia Locale perché occorre anche valutare attentamente la viabilità e la sicurezza. Riteniamo che questa sia la soluzione ottimale per permettere ai nostri ristoratori e baristi di lavorare, nel pieno rispetto delle regole, ridando loro occasione di ripartenza dopo questi difficili mesi di chiusura e di restrizioni che, anche se allentate purtroppo, continuano».