Cronaca
Nella notte

Strage a Rivarolo uccide 4 persone e tenta il suicidio

L'autore degli omicidi è piantonato all'ospedale San Giovanni Bosco di Torino in prognosi riservata.

Cronaca Rivarolo, 11 Aprile 2021 ore 08:56

Strage a Rivarolo uccide 4 persone e tenta il suicidio. Prima ha tolto la vita alla moglie e al figlio disabile, poi ai vicini di casa.

Strage a Rivarolo

E' successo questa notte a Rivarolo dove intorno alle ore 3.15 in una abitazione privata, in corso Italia, nei pressi dell'ufficio postale, i carabinieri della Compagnia di Ivrea hanno rinvenuto 4 persone decedute colpite nelle ore precedenti da colpi arma da fuoco esplosi da un inquilino. Un pensionato che, proprio i vigili del fuoco stavano entrando dal balcone all'interno dell'appartamento si è sparato al volto rimanendo gravemente ferito.

Le vittime

L’assassino è Renzo Tarabella di 83 anni. Ha ucciso con la sua pistola semiautomatica calibro 21 la moglie Maria Grazia Valovatto, 79 anni, e il figlio Wilson di 51. Poi ha sparato contro i vicini di casa, proprietari dell'alloggio al quinto pianto: Osvaldo Dighera 74 anni e la moglie di 70, Liliana Heidempergher (ritratti insieme nella foto di apertura). Quest'ultimi sono molto conosciuti a Rivarolo: Liliana è stata per tanti anni maestra delle scuole. Non si esclude che i vicini di casa siano intervenuti per cercare di fermare la follia omicida di Renzo Tarabella e che ne siano stati travolti.

Due famiglie distrutte

Le persone decedute sono la moglie ed un figlio disabile dell'omicida, nonché una coppia di anziani coniugi, proprietari di quella abitazione e domiciliati in un alloggio al piano superiore dello stabile. Per l'omicidio è stata utilizzata una pistola regolarmente detenuta. Rivarolo si sta svegliando in questa drammatica e sanguinosa domenica che sta sconvolgendo tutta la comunità.

In gravi condizioni

Il ferito è stato trasportato in ospedale a Torino in gravi condizioni. Sul luogo del grave delitto  sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Torino che, insiemo al medico legale nominato dalla Procura di Ivrea, stanno effettuando i rilievi nell'appartamento. Altri militari dell'Arma stanno ascoltando vicini di casa e parenti per ricostruire tutte le fasi del pluriomicidio e delinearne il movente. L'autore della strage è invece piantonato all'ospedale San Giovanni Bosco del capoluogo piemontese in prognosi riservata.

 

9 foto Sfoglia la gallery