Strisce blu, i ticket "targati" non saranno più cedibili: è "guerra" ai parcheggiatori abusivi

Ivrea.  Per contrastare la presenza dei sempre più numerosi parcheggiatori abusivi, la municipalizzata di Ivrea ha messo in campo una nuova strategia: sui ticket al momento del pagamento bisognerà digitare le prime lettere e un numero della targa del veicolo che si lascia in sosta. 

Strisce blu, i ticket "targati" non saranno più cedibili: è "guerra" ai parcheggiatori abusivi
Cronaca 10 Marzo 2017 ore 17:28

Ivrea.  Per contrastare la presenza dei sempre più numerosi parcheggiatori abusivi, la municipalizzata di Ivrea ha messo in campo una nuova strategia: sui ticket al momento del pagamento bisognerà digitare le prime lettere e un numero della targa del veicolo che si lascia in sosta. 

Ivrea.  Per contrastare la presenza dei sempre più numerosi parcheggiatori abusivi, la municipalizzata di Ivrea ha messo in campo una nuova strategia: sui ticket al momento del pagamento bisognerà digitare le prime lettere e un numero della targa del veicolo che si lascia in sosta. La sperimentazione  inizia lunedì  13 marzo in piazza Freguglia. E l’obiettivo dell’Ivrea Parcheggi è scoraggiare in questo modo il «baratto» dei biglietti non ancora scaduti tra parcheggiatori abusivi e automobilisti in cambio di qualche spicciolo. In questo modo, infatti, i dati stampati sul biglietto esposto sul cruscotto dovranno coincidere con quelli della targa. Diversamente equivarrà a non aver pagato la sosta. In altre parole? Multe.