Aiuto ai cittadini

Tari posticipata a Mappano per venire incontro a famiglie e aziende

La scadenza della prima rata è fissata per il 30 settembre.

Tari posticipata a Mappano per venire incontro a famiglie e aziende
Ciriè, 25 Luglio 2020 ore 10:24

Tari posticipata a Mappano per venire incontro a famiglie e aziende. La scadenza della prima rata è fissata per il 30 settembre.

Tari posticipata

A Mappano la prima rata della bolletta dei rifiuti è stata posticipata al 30 settembre per venire incontro a famiglie e aziende. La Giunta ha approvato lo slittamento della seconda e terza rata della Tari 2020. Si tratta di uno sforzo importante con cui il comune di Mappano sta cercando di agevolare i mappanesi affinché riescano a superare la grave crisi economica che li ha colpiti, a seguito della pandemia. Le nuove scadenze per tutti sono le seguenti: 30 settembre e 15 novembre. Il provvedimento si aggiunge allo slittamento della prima rata dal 30 aprile al primo giugno.

Riduzione in vista per i negozi?

Successivamente verranno valutate altre iniziative volte a un’eventuale riduzione della Tari legata al periodo di chiusura delle attività economiche. Dichiara l’assessore Davide Battaglia: “Grazie a una gestione attenta e oculata delle finanze comunali, stiamo riuscendo a rinviare il pagamento della bolletta dei rifiuti. Seppure con un minore gettito a disposizione, si continuano a onorare i pagamenti”.

Esentati dalla Tosap

A inizio giugno l’Amministrazione comunale ha esentato tutti gli esercenti dal pagamento della Tosap per l’occupazione del suolo pubblico. Questo ha consentito a bar e ristoranti di creare dei dehor al di fuori dei propri locali fino al 30 ottobre. L’esenzione è stata proposta dal governo per venire incontro alle attività produttive penalizzate dalle regole anti-Covid.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità