Menu
Cerca

Tenta di annegare il figlio e poi affogarsi: salvati da un passante

In un momento di disperazione papà ultrasettantenne avrebbe tentato di annegare il figlio  nelle acque del lago di Viverone

Tenta di annegare il figlio e poi affogarsi: salvati da un passante
Cronaca 04 Settembre 2016 ore 15:10

In un momento di disperazione papà ultrasettantenne avrebbe tentato di annegare il figlio  nelle acque del lago di Viverone

In un momento di disperazione avrebbe tentato di annegare il figlio cinquantenne nelle acque del lago di Viverone e poi togliersi la vita. Il papà, ultrasettantenne, si prendeva cura del suo ragazzo con problemi mentali ormai da anni. Questa mattina, domenica 4 settembre, intorno alle 9,  dopo essere partito da Bollengo, ha portato il figlio sulle sponde del lago. Poi ha tentato di annegarlo e di affogarsi ma la scena è stata vista da un passante che è immediatamente intervenuto andando a soccorrerli. Li ha tratti in salvo ma è stato colto da malore. Così padre, figlio e soccorritore sono stati trasportati all'ospedale di Ivrea per le cure del caso. Non sarebbero in pericolo di vita. L'anziano è ancora ricoverato nel nosocomio eporediese  con le indagini in corso da parte  dei carabinieri della stazione di Azeglio e del Nucleo Operativo di Ivrea per ricostruire  l'esatta dinamica dell'accaduto.