Menu
Cerca

Tentano di ucciderlo a fucilate

Tentano di ucciderlo in Calabria a colpi di fucile. Alessandro Giovanni Nesci, 27 anni, fu arrestato, in compagnia di due complici,  nel novembre del 2015 dai carabinieri della Tenenza di Ciriè per un ricatto ai danni di un imprenditore di San Maurizio Canavese e successivamente  condannato a 2 anni e 8 mesi di carcere.

Tentano di ucciderlo a fucilate
Cronaca 06 Aprile 2017 ore 10:28

Tentano di ucciderlo in Calabria a colpi di fucile. Alessandro Giovanni Nesci, 27 anni, fu arrestato, in compagnia di due complici,  nel novembre del 2015 dai carabinieri della Tenenza di Ciriè per un ricatto ai danni di un imprenditore di San Maurizio Canavese e successivamente  condannato a 2 anni e 8 mesi di carcere.

Tentano di ucciderlo in Calabria a colpi di fucile. Alessandro Giovanni Nesci, 27 anni, fu arrestato, in compagnia di due complici,  nel novembre del 2015 dai carabinieri della Tenenza di Ciriè per un ricatto ai danni di un imprenditore di San Maurizio Canavese e successivamente  condannato a 2 anni e 8 mesi di carcere. Sabato sera, 1 aprile,  il giovane mentre a bordo di una Golf stava percorrendo la strada statale 182, in località Savini di Sorianello, nelle preserre vibonesi, è stato vittima di un vero e proprio agguato.  In base alla prima ricostruzione delle forze dell’ordine la vettura di Nesci è stata raggiunta da colpi da armi da fuoco che hanno centrato il veicolo sul lato guida e sulla parte alta del parabrezza con l’intenzione, evidente, di colpire a morte il guidatore. Ma il giovane, per sua fortuna, è stato colpito alla testa solo da un frammento di proiettile che lo ferito leggermente. Nesci ha avuto la prontezza di schiacciare il pedale sull’acceleratore e raggiungere, a tutta velocità, l’abitazione di uno zio. Soccorso è stato poi portato da alcuni parenti all’ospedale di Vibo Valentia.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli