Menu
Cerca

I colombi “razziano” i terreni coltivati

«Lancio un appello alla Coldiretti, all’Amministrazione comunale e  a quanti possano risolvere il grave problema...». A parlare è Riccardo Costa, della Cascina Asia, di Strada Leini. «Lancio un appello alla Coldiretti, all’Amministrazione comunale e  a quanti possano risolvere il grave problema...». A parlare è Riccardo Costa, della Cascina Asia, di Strada Leini. 

I colombi “razziano” i terreni coltivati
Cronaca 14 Giugno 2017 ore 14:39

«Lancio un appello alla Coldiretti, all’Amministrazione comunale e  a quanti possano risolvere il grave problema…». A parlare è Riccardo Costa, della Cascina Asia, di Strada Leini. «Lancio un appello alla Coldiretti, all’Amministrazione comunale e  a quanti possano risolvere il grave problema…». A parlare è Riccardo Costa, della Cascina Asia, di Strada Leini. 

«Lancio un appello alla Coldiretti, all’Amministrazione comunale e  a quanti possano risolvere il grave problema…». A parlare è Riccardo Costa, della Cascina Asia, di Strada Leini. Ormai da alcuni anni i terreni agricoli, appena seminati, vengono letteralmente saccheggiati da centinaia di colombi che si muovono in stormi: «E’ incredibile  si infervora Costa – il giorno prima  seminiamo i nostri campi ma alle prime ore del giorno  successivo – i terreni sono letteralmente invasi da centinaia di pennuti. Purtroppo nella nostra zona si parla solamente dei danni provocati dai cinghiali ma  non è così! Occorre trovare una soluzione. Noi agricoltori abbiamo bisogno di un aiuto concreto».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli