Travolto dal camper: spariti documenti e soldi del morto

Dopo essere stato travolto e ucciso dalla guidatrice di un camper che aveva appena fatto inversione a Oreste Giagnotto, ormai privo di vita sull'asfalto, sarebbero stati rubati i documenti e i soldi che il 58enne teneva in tasca. E' la denuncia dei familiari. 

Travolto dal camper: spariti documenti e soldi del morto
Cronaca 10 Giugno 2017 ore 10:21

Dopo essere stato travolto e ucciso dalla guidatrice di un camper che aveva appena fatto inversione a Oreste Giagnotto, ormai privo di vita sull'asfalto, sarebbero stati rubati i documenti e i soldi che il 58enne teneva in tasca. E' la denuncia dei familiari. 

Dopo essere stato travolto e ucciso dalla guidatrice di un camper, che aveva appena fatto inversione, a Oreste Giagnotto, ormai privo di vita sull'asfalto, sarebbero stati rubati i documenti e i soldi che il 58enne teneva in tasca. E' la denuncia dei familiari. L'episodio di cronaca il mese scorso. In strada Aeroporto di Caselle, direzione Torino un camper, poco prima delle 13, di venerdì 12 maggio, ha urtato uno scooter Kymco Gran Dink condotto da Oreste Giagnotto, torinese di 58 anni, Secondo alcuni testimoni il camper avrebbe improvvisamente invertito la marcia, tornando in direzione di Borgaro, investendo la moto diretta verso Torino. Il motociclista, dopo lo scontro, ha perso il controllo del mezzo ed è caduto: è morto sul colpo. Chi era alla guida del camper non si è fermato a prestare soccorso. Polizia stradale e vigili urbani si sono messi alla ricerca del mezzo pirata. Dopo mezz'ora sul luogo dell’incidente si è presentata una giovane donna,  di origini rom che si è addebitata la responsabilità dell’incidente. La  ventiduenne,  è stata fermata con l'accusa di omicidio stradale e omissione di soccorso mentre il camper è stato successivamente ritrovato nel territorio di Borgaro.