Menu
Cerca

Trentottenne rischia di morire di fame ma non vuole lasciare il suo eremo nei boschi

Trovato dai Carabinieri l’uomo è in un grave stato di deperimento fisico.

Trentottenne rischia di morire di fame ma non vuole lasciare il suo eremo nei boschi
Cronaca 30 Ottobre 2019 ore 12:55

Trentottenne rischia di morire di fame e rifiuta l’aiuto di carabinieri e sanitari.

Trentottenne rischia di morire di fame

Nella giornata di lunedì 28 ottobre 2019, nel biellese, i Carabinieri del Parco San Bernardino Verbano durante un giro di controllo nel Parco Nazionale della Val Grande hanno trovato un uomo di 38 anni in forte stato di deperimento.

Grave stato di deperimento

Come riportano i colleghi de La Provincia di Biella, l’uomo era accampato in un rifugio di fortuna al fondo della Valle quando è stato raggiunto dai Militari. Il 38enne è risultato cosciente e vigile ma in uno stato di grave deperimento fisico dettato da un lungo periodo di digiuno volontario.

Il rifiuto di farsi aiutare

I Carabinieri hanno, quindi, allertato i sanitari del 118 che sono giunti sul posto con un elicottero con un medico a bordo. Dopo essere stato visitato, tuttavia, l’asceta si è rifiutato di seguire i sanitari non volendo abbandonare il suo eremo.