Menu
Cerca

Truffa del contachilometri alterato, raggirato un 60enne

Truffa del contachilometri alterato, raggirato un 60enne
Cronaca Rivarolo, 22 Luglio 2018 ore 12:29

Truffa del contachilometri alterato, raggirato un 60enne a Castellamonte

Truffa del contachilometri

Acquista un’auto di seconda mano, ma è vittima della cosiddetta truffa  del contachilometri alterato. La spiacevole disavventura è accaduta ad un 60enne portatore di handicap di Castellamonte. L’uomo ha citato in giudizio il titolare di una concessionaria di Pavia. La vicenda risale al 2012.

Il raggiro

Lo sfortunato castellamontese poco tempo dopo aver acquistato la vettura usata è stato costretto a recarsi da un meccanico canavesano a causa di improvvisi problemi al mezzo. Nonostante i pochi chilometri da lui percorsi. In officina, durante le riparazioni, l’amara scoperta del raggiro per l’uomo. Ha anche dovuto investire una gran quantità di denaro per rimettere in sesto l’automobile per lui fondamentale.

La denuncia

All’atto di vendita, infatti, erano stati dichiarati circa 100mila chilometri ma in realtà l’utilitaria ne aveva percorsi quasi il doppio. Da qui la decisione da parte del 60enne canavesano di sporgere regolare denuncia per truffa. Mercoledì 18 luglio, 6 anni dopo i fatti, dal Tribunale di Milano è arrivata anche la sentenza della Corte di appello, che ha condannato il titolare della concessionaria lombarda ad una anno oltre al risarcimento dei danni patiti dalla parte offesa.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli