Menu
Cerca
Per 40 anni nel gruppo cuorgnatese

Ultimo saluto al presidente onorario Antonio Giachetto

L'83enne era stato insignito della croce d’oro dell'Avis e del titolo di Cavaliere della Repubblica.

Ultimo saluto al presidente onorario Antonio Giachetto
Cronaca Cuorgnè, 12 Dicembre 2020 ore 10:39

Aveva 83 anni ed era una storica colonna dell’Avis. Ultimo saluto al presidente onorario Antonio Giachetto.

Ultimo saluto al presidente onorario Antonio Giachetto

Ci sono persone «speciali», capaci con piccoli grandi gesti quotidiani di ritagliarsi silenziosamente un posto al sole nel cuore di chi le conosce. Di questi uomini straordinari si può perdere la loro presenza, la loro voce, ma ciò che abbiamo imparato da loro, ciò che ci hanno lasciato non lo perderemo mai. Così è e sarà per Antonio Giachetto, presidente onorario dell’Avis comunale «Cavalier Franco Minucci» di Cuorgnè scomparso all’età di 83 anni.

Il ricordo degli amici avisini

Non ci sono parole migliori per descrivere il conosciuto e stimato cuorgnatese di quelle messe nero su bianco e lette con gli occhi velati dalle lacrime dagli amici avisini del paese delle due torri, insieme alla Poesia del Donatore, durante le esequie che si sono svolte sabato 5 dicembre, nel rispetto delle norme anti Covid, nella Chiesa Parrocchiale San Dalmazzo: «A te Tonino che sei stato donatore e presidente, a te croce d’oro dell’Avis e Cavaliere della Repubblica, a te che ci hai insegnato il valore dell’altruismo attraverso il volontariato, a te che sei stato un esempio per tutti noi, a te che avevi sempre la parola giusta per ogni occasione, a te che hai dedicato la vita all’Avis come una seconda famiglia, a te uomo gentile, onesto e solare, a noi lascerai un vuoto immenso ma i tuoi insegnamenti e i tuoi ricordi rimarranno sempre con noi».

Era stato nel gruppo per 40 anni

Ex presidente dell’Avis di Cuorgnè dal 1988 al 2017, avisino per 40 anni, Giachetto è stato nel direttivo dei soci Coop del presidio di Cuorgnè ed era un grande appassionato di montagna e socio della sezione Cai cuorgnatese, oltre che apprezzato accompagnatore di alpinismo giovanile. Prima della meritata pensione aveva lavorato alla ex Trione, poi diventata Federal Mogul, nel reparto attrezzature e quindi con alcuni soci aveva creato la «Co.Me.Co.», società operativa sempre nello stesso settore della metalmeccanica.

“Era un uomo di altri tempi…”

«La sua scomparsa lascia un vuoto enorme – commenta Nuccio Crisapulli, attuale presidente dell’Avis cuorgnatese – Un uomo d’altri tempi, sempre gentile, educato. Ha dedicato la sua vita ad aiutare gli altri e alla famiglia dell’Avis. Per me è stato un onore succedergli come presidente del sodalizio». «In modo gratuito nel suo silenzioso lavoro, ha regalato un prezioso contributo alla comunità e costruito un gruppo di donne e uomini che operano per il prossimo – sono le parole con cui il sindaco Giuseppe Pezzetto ha ricordato Giachetto – Oggi perdiamo un grande cittadino, una bandiera del volontariato, ma non il tanto che ha seminato e che continuerà nel tempo». Antonio Giachetto lascia la moglie Domenica, i figli Claudio con Claudia, Roberto con Claudia e gli adorati nipoti Federico e Giorgia, i fratelli Pierino e Giuseppe e le figliocce Bruna e Loretta.