Una l'ha regalata a Zucchero Fornaciari

Un eporediese realizza fantastiche sculture che poi dona ai vip

La forgiature dei metalli e la scultura sono due delle sue grandi passioni che gli fanno superare le difficoltà della vita.

Un eporediese realizza fantastiche sculture che poi dona ai vip
Cronaca Ivrea, 07 Agosto 2021 ore 19:30

E' Alberto Bessone, e vive a Romano. Un eporediese realizza fantastiche sculture che poi dona ai vip.

Un eporediese realizza fantastiche sculture che poi dona ai vip

Si chiama Alberto Bessone, è di Romano Canavese, ed è un artista del ferro, metallo che forgia dando forma a meravigliose sculture. Un volta plasmate, dona le sue statue ai Vip, in particolare musicisti italiani tra i suoi preferiti e legati ai ricordi della sua gioventù. Una, raffigurante un nativo americano, di recente è stata regalata a Zucchero, al secolo Adelmo Fornaciari, grazie al prezioso contatto con gli eporediesi Ivana Angiono e Dino Bono della Fanshopping. La loro agenzia, infatti, si occupa del merchandising ufficiale del cantautore italiano in tutto il mondo.

Dedica speciale alla propria famiglia

L’iniziativa di Alberto Bessone è dedicata alla sua famiglia, in particolare al figlio Alessandro, ancora in tenera età. Ed il donare diventa un po’ una metafora di vita, affinché ne preservi la sua memoria. Perché Alberto Bessone deve fare i conti con un brutto male che l’ha reso invalido, non consentendogli più di lavorare nella sua attività di fabbro, cominciata quando aveva soli 12 anni. Originario di Leini, Alberto Bessone vive ormai da tempo a Romano, insieme anche alla compagna Cinzia e alle figlie di quest’ultima, Gloria e Irene.

Passione più forte anche della salute

La sua esistenza è stata stravolta, quando 6 anni fa, gli è stata riscontrata la patologia che ha combattuto dopo lunghi anni di terapia. Ma, in base alle risultanze cliniche, la sua salute resta appesa ad un filo. Di fronte a questa dura prova, Alberto Bessone ha deciso di dedicarsi alla sua passione: la scultura e la forgia dei metalli, realizzando queste preziose statue. Ha saputo trasformare quella stessa sofferenza, attraverso la sua innata creatività. Ora sta lavorando ad un’altra importante opera, destinata - chissà - ad un altro famoso cantautore italiano. E, parallelamente, sta anche prendendo forma una statua dedicata alle donne, ispirata peraltro ad una figura mitologica.