Cronaca
bruttoepisodio

Urla, insulti, cartelloni strappati, attimi di tensione al banchetto della Lega a Rivarolo

“Non denunceremo il ragazzo, la campagna elettorale ‘contro’ ha riverbero sulla gente”

Urla, insulti, cartelloni strappati, attimi di tensione al banchetto della Lega a Rivarolo
Cronaca Rivarolo, 03 Settembre 2022 ore 22:03

Urla, insulti, cartelloni strappati, attimi di tensione al banchetto della Lega a Rivarolo

Attimi di tensione al banchetto della Lega a Rivarolo

Urla, insulti, cartelloni strappati questa mattina, ai danni di un gazebo della Lega a Rivarolo Canavese. È successo durante il mercato, dove la sezione locale aveva allestito un gazebo per la campagna elettorale.

Il commento del segretario rivarolese Paolo Frija

“Un ragazzo - commenta il segretario della sezione della Lega rivarolese Paolo Frija - inizialmente ha rivolto epiteti irripetibili e gesti osceni verso i militanti presenti al banchetto, che attendevano l’arrivo dei nostri candidati Alessandro Giglio Vigna, Astrid Sento e Cesare Pianasso. Successivamente si è avvicinato urlando insulti contro la Lega e i suoi sostenitori, ha sottratto è danneggiato del materiale ed è fuggito correndo per poi essere fermato da Vigili Urbani e Carabinieri di Rivarolo”.

La condanna del segretario provinciale Cesare Pianasso

“La violenza di una campagna elettorale che ormai non è più fatta di proposizione, ma solo di posizioni ‘contro’ - prosegue il segretario provinciale del Carroccio canavesano Cesare Pianasso - si riverbera sulla gente. Episodi come questo sono specchio del momento di tensione sociale, che dobbiamo superare rapidamente con un Governo eletto dai cittadini e maggiore sicurezza nelle strade”.

Claudio Leone: "Nessuna denuncia"

“Non denunceremo il ragazzo - conclude Claudio Leone, responsabile della Commissione Legalità della Lega piemontese presente durante l’aggressione - potrebbe avere l’età dei miei figli. E siamo noi adulti a dover dare loro l’esempio, modulando l’agóne politico in opportunità per i giovani non in odio, che poi si sfoga in strada”.

Il commento del deputato leghista Alessandro Giglio Vigna

“Piena solidarietà ai nostri militanti di Rivarolo Canavese - conclude Alessandro Giglio Vigna, candidato per la Camera sul collegio che comprende Ivrea e il Canavese - la Lega è prima di tutto una grande comunità, non saranno atti di questo tipo a spaventarci, dopo questo episodio ripartiamo più determinati e uniti di prima".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter