emergenza covid-19

Vaccino AstraZeneca: i sintomi da riferire al medico

Ecco quando è necessario rivolgersi al proprio dottore.

Vaccino AstraZeneca: i sintomi da riferire al medico
Cronaca Torino, 19 Aprile 2021 ore 07:02

Vaccino Astrazeneca: i sintomi da riferire al medico. Il Dipartimento della Prevenzione sanitaria del ministero della Salute ha inviato a tutti gli organi competenti l’aggiornamento della nota informativa del consenso relativa al vaccino anti covid Vaxzevria predisposta dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa).

Vaccino AstraZeneca

Dopo aver ricevuto il vaccino AstraZeneca, quali sono gli eventuali sintomi da riferire subito al medico? La Provincia di Biella riporta la lista  contenuta nella nota informativa aggiornata del consenso relativa al vaccino anti-Covid di AstraZeneca Vaxzevria, predisposta dall’Agenzia italiana del farmaco Aifa.

La versione della nota è stata aggiornata dopo le ultime vicende relative al vaccino: il farmaco, dopo le segnalazioni su rari casi di trombosi successivi alle somministrazioni, è stato raccomandato in Italia agli over 60.

Lista

“Rivolgersi immediatamente a un medico in caso di respiro affannoso, dolore al petto, gonfiore alle gambe o dolore addominale persistente dopo la vaccinazione” raccomanda l’aggiornamento della nota informativa.

Il documento è stato trasmesso con una circolare del ministero della Salute, firmata dal direttore generale Prevenzione Giovanni Rezza.

“Inoltre – si legge – consultare immediatamente un medico se, dopo alcuni giorni, si verificano mal di testa intensi o persistenti o visione offuscata dopo la vaccinazione o se dopo pochi giorni compaiono lividi sulla pelle o chiazze rotonde in un punto diverso dal sito di vaccinazione”.