Cronaca
Cirié

Vandali nel cantiere non c'è pace in via Vittorio

Ancora un misterioso episodio contro il progetto che di restyling del centro storico.

Vandali nel cantiere non c'è pace in via Vittorio
Cronaca 25 Ottobre 2020 ore 10:43
Vandali nel cantiere in centro aperto per le opere di qualificazione del cuore di Ciriè.

Vandali nel cantiere in centro

I lavori di riqualificazione di via Vittorio Emanuele sembrano non avere proprio pace a Ciriè.  Infatti, i vandalismi continui sembrano essere orma quasi la normalità nel salotto buono della città. La riprova? Dopo il lancio nel cantiere di sacchi colmi di rifiuti delle scorse settimane  adesso i "soliti idioti" hanno pensato bene di abbattere le staccionate poste a protezione dei lavori.

"Guardie e ladri"

Sembra che da tempo che i vandali (o forse è solo uno) e la città sia nata una sorta di faida fatta di dispetti continui da parte di qualche misterioso residente che si "diverte" a  gettare a terra cartelli stradali e a strappare segnali di divieto. La staccionata è stata divelta nella notte tra  venerdì 23 e sabato 24 ottobre. Ma è stata prontamente  ripristinata già nelle prima mattinata di sabato dagli addetti al cantiere.

Cantiere rebus

Al tutto, poi, uniamo il fatto che c'è purtroppo un timing dei lavori che procede davvero a rilento con la seconda parte della storica via del centro  storico ancora "al palo". Difficile, a questo punto, che vengano rispettati i tempi di fine lavori, previsti per novembre.

Episodi strani

Ad esempio, lo scorso settembre  i «soliti ignoti» hanno atteso che gli addetti della ditta concludessero il turno di lavoro. Quindi hanno forzato un ingresso per poi portare, indisturbati, all’esterno cosa è stato possibile arraffare di materiale. Un gioco da ragazzi. Dal momento che i malviventi si sono confusi con i passanti, decisamente pochi, che dopo le 17 del lunedì , transitano in via Vittorio. Il furto è stato scoperto solo la mattina del martedì 29 settembre. Ma alcuni residenti avevano notato uno dei cancelli rimasto aperto. Sul posto si sono recati anche i carabinieri della Tenenza di Ciriè per gli accertamenti di rito.

Gli intrusi

Il materiale trafugato da quantificare. Misteriosi intrusi... Ma il furto non sarebbe un episodio isolato. Soprattutto negli ultimi giorni sembra che qualche misterioso visitatore, in questo caso nelle ore notturne, si “diverta” a aprire varchi nel cantiere o a mettere fuori uso cartelli di divieto posti nelle adiacenze dell’area lavori. Una sorta di «No Tav» di via Vittorio Emanuele? Mistero si aggiunge a mistero... In un’area, da mesi, praticamente isolata dal resto di Ciriè causa, soprattutto, l’innalzamento di un vero e proprio «muro», naturalmente con l’unico scopo di agevolare i lavori e tutelare la salute dei residenti. Ma che con il calare della sera inizia a fare paura...

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter