Cultura

Casa di riposo Umberto I in festa per i 106 anni di nonna Antonia

Una festa indimenticabile per gli tutti gli ospiti della casa di riposo e per i loro familiari, presenti all’evento allietato dalla corale dell'Unitre locale.

Casa di riposo Umberto I in festa per i 106 anni di nonna Antonia
Cultura Rivarolo, 31 Marzo 2019 ore 16:00

Ieri, sabato, 30 marzo 2019, la storica casa di riposo Umberto I si è vestita a festa per celebrare nel migliore dei modi possibili lo speciale compleanno di suoi 12 ospiti, tra cui i 106 anni di Antonia Enrietto.

106 anni per Antonia Enrietto

Nella struttura di via Perrucchetti si è vissuta una giornata all’insegna dell’allegria e divertimento che ha avuto il suo momento clou nello spegnimento delle candeline sulla torta della 106enne Antonia Enrietto. Nata a Prascorsano l’8 aprile 1913, Nita, come è conosciuta e chiamata da tutti, è stata la protagonista assoluta della bella iniziativa organizzata dal preparato staff della struttura cuorgnatese. La simpatica nonnina è stata festeggiata dalla figlia, Maria, dai nipoti e pronipoti.

Casa di riposo Umberto I in festa

Carattere dolce e socievole, Antonia è ospite della residenza per anziani dal gennaio 2009. Ex titolare di un negozio di alimentari, l’ultracentenaria ha ricevuto gli auguri speciali dal direttore della casa di riposo, Raffaele Brasile, e dal presidente, Ferdinando Domenico Nigra, oltre che dagli amministratori comunali del paese delle due torri, Lino Giacoma Rosa, Laura Febbraro, Sabrina Mannarino, Patrizia Ciochetti e Giancarlo Vacca Cavalot, e dai consiglieri di Prascorsano, Luca Perona e Bruna Chialda. Una festa indimenticabile per gli tutti gli ospiti della casa di riposo e per i loro familiari, presenti all’evento insieme ai rappresentanti della Croce Rossa, al presidente del Centro Anziani, Santo Zaccaria, e al comandante della Polizia municipale di Cuorgnè, Linuccia Amore.

Una grande famiglia

La festa è stata inoltre allietata dai canti della corale dell’Unitre dell’alto Canavese. “Giornata come questa – hanno commentato Nigra e Brasile – sono la testimonianza della volontà della Casa di Riposo Umberto I appena diventata azienda di servizi alla persona di fare rete, aprendosi al territorio e collaborando con le associazioni locali. L’obiettivo è quello di far sentire a casa i nostri 74 ospiti, accolti in quella che è di fatto una grande famiglia”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter