Cultura
alla scoperta della cultura divertendosi

Abbonamento Musei, numeri in crescita e tante nuove iniziative

La “scoperta” dei musei di Disegniamo l’Arte, una serie di 10 Podcast, una nuova Newsletter

Abbonamento Musei, numeri in crescita e tante nuove iniziative
Cultura Torino, 31 Marzo 2023 ore 18:57

Sono numeri più che incoraggianti quelli ottenuti dall’Associazione Abbonamento Musei, nei primi mesi del 2023. I numeri che emergono dalla vendita delle carte di Abbonamento Musei fanno sperare in un anno di crescita straordinaria. I primi tre mesi dell’anno sono molto incoraggianti e indicano che al 31 dicembre sarà possibile tornare pienamente ai dati del 2019, pre-pandemia.

Abbonamento Musei, numeri in crescita

Nei mesi di gennaio, febbraio e marzo sono state vendute 38.411 carte di Abbonamento Musei in Piemonte (nello stesso periodo del 2022 ne erano state emesse 26.643, con un incremento del + 44%).
A questo dato si aggiunge quello del numero di carte totali vendute nel corso dell’intero anno 2022. Sono state 111.719 (furono 71.162 nel 2021, con un incremento del + 57%). Dati importanti e significativi, che portano a prevedere che, entro il 31 dicembre, la fiducia degli abbonati sarà tornata a quella del 2019 (quando le tessere vendute furono 129.180).
Molto interessante è anche il numero relativo gli ingressi nei musei piemontesi grazie all’utilizzo della carta. Nel 2019 sfiorarono il milione (960.509), nel 2022 ci si è fermati a 612.511, ma è anche vero che si è assistito a un + 117% rispetto al 2021, secondo anno di pandemia, caratterizzato ancora da strette limitazioni (281.773).
«Gli oltre 600.000 ingressi del 2022 ai musei convenzionati con Abbonamento Musei e il trend di questo primo trimestre – spiega Alberto Garlandini Presidente di Abbonamento Musei - sono l’indice tangibile della disponibilità del nostro pubblico a scoprire l’offerta di musei e mostre della regione. Il dato si inserisce nel contesto più ampio che vede attivi 150.000 abbonati nelle tre regioni di Associazione Abbonamento Musei, Piemonte, Lombardia e Valle d’Aosta. Dati assolutamente confortanti che ci vedono protagonisti per il 2023».

Iniziative

Si parte nel weekend del 15 e 16 aprile con un’edizione speciale di Disegniamo l’Arte, l’annuale appuntamento per far divertire i visitatori più piccoli, con i laboratori di disegno, che quest’anno hanno come partner tecnico CARIOCA. I bambini e i ragazzi fino a 14 anni giocano, imparano e si divertono con le opere delle mostre e delle collezioni museali, interagendo con l’arte all’interno di laboratori dedicati.
L’appuntamento è in 74 musei del Piemonte e della Valle d’Aosta e in 68 musei della Lombardia.
Ma c’è anche il varo e la pubblicazione di 10 speciali Podcast, in collaborazione con Fondazione TRG di Torino, alla scoperta di altrettanti musei piemontesi.
Infine, il layout grafico dedicato AM family e una nuova Newsletter, per consolidare un impegno costante lungo anni, per coinvolgere il pubblico nella fruizione dei beni culturali delle tre regioni.

Per le famiglia

Le nuove proposte sono frutto del lavoro sviluppato negli anni dall’Associazione Abbonamento Musei con un’attenzione speciale, in particolare verso progetti dedicati alle famiglie. Ad esempio, ha contribuito a Nati con la cultura, che stimola la partecipazione culturale come fattore di benessere, fin dalla nascita in ospedale e in alleanza educativa con le famiglie, la sanità e la cultura, attraverso la creazione di un Passaporto culturale. Un’altra attività che vede da tre anni un importante impegno su questo pubblico è La Bella Stagione, promosso da Fondazione Compagnia di San Paolo e Consorzio dei Xchè, per avvicinare i più giovani alle realtà museali durante imesi estivi, coinvolgendoli in un palinsesto di attività.

AM Family

«Il progetto AM Family – afferma Simona Ricci, Direttrice Associazione Abbonamento Musei – segna per l'Associazione una tappa importante nel creare connessioni con i diversi pubblici e con i musei: da una parte vogliamo far emergere e valorizzare in maniera organica il grande lavoro fatto in questi anni sulla partecipazione delle bambine e dei bambini alle attività museali insieme alle loro famiglie; dall'altra AM Family è il primo passo per impostare un lavoro puntuale sui target che ci permetta di essere sempre più efficaci nella relazione con gli abbonati».

Disegniamo l’arte

«I prodotti CARIOCA sono proprio strumenti pensati per liberare la creatività dei bambini – spiega Giorgio Bertolo, Direttore Generale CARIOCA –; per questo motivo siamo molto contenti di far parte di un progetto tanto importante quanto interessante per tutti i bambini. Sarà bello vedere come riusciranno ad esprimere tuttele emozioni e le sensazioni provate durante la visita al museo attraverso i prodottiCARIOCA come pennarelli e matite. La nostra ambizione è quella di diventare leadernell’educazione creativa dei bambini, per questo ci piace collaborare con realtà che stimolano la creatività dei più piccoli, come Disegniamo l’Arte».
L’attività Disegniamo l’Arte, nel 2022, ha visto partecipare - solo in Piemonte - 1.500 tra bambini e adulti. Come sempre, i piccoli visitatori saranno invitati a raccontare attraverso i propri disegni ciò che hanno scoperto, grazie alla loro curiosità e alla loro capacità di notare dettagli che, spesso, agli occhi degli adulti passano inosservati.
L’edizione 2023 di Disegniamo l’Arte, rinnovata anche nella grafica, sarà costruita intorno al concetto della Scoperta.
A fare da apripista in questa attività, in occasione della presentazione del 30 marzo alle Gallerie d’Italia - Torino, ci sarà l’illustratore cuneese Boban Pesov, che presenterà un’illustrazione originale appositamente creata per dare avvio all’iniziativa. Come un moderno pifferaio magico, Pesov inviterà i giovani artisti a imitarlo, cimentandosi con le proprie opere durante il weekend del 15 e 16 aprile e a condividere sui social i loro lavori, usando l’hashtag #disegniamolarte Alcuni musei che aderiscono all’iniziativa di Disegniamo l’arte A Torino i bambini potranno scoprire e disegnare l’arte visitando la GAM, lavorando sulle sculture tra giardino e museo, o accedendo al Museo di Arti Decorative della Fondazione Accorsi-Ometto, che propone un salto nel Settecento per imparare il cambio di uso e forme di oggetti vari tra ieri e oggi. E ancora alla ricerca dei frutti al Museo della Frutta o delle piante grasse nelle serre dell’Orto Botanico, al Valentino. Nel cuneese il WIMU, Museo del Vino di Barolo, permette ai bambini di cimentarsi con la creazione di nuove etichette, mentre a Casa Cavassa, a Saluzzo, si possono scoprire i bestiari medievali. In Valle d’Aosta il Forte di Bard propone il cimento artistico sui paesaggi alpini o sulle cartoline di un Grand Tour dell'archeologia al Museo Archeologico di Aosta.
Nel corso dell’anno, inoltre, all’interno di una selezione di musei, saranno disponibili speciali cartoline che chiunque potrà disegnare e personalizzare a proprio piacere, dando sfogo alla propria creatività, abbozzando come un vero artista.

I Podcast

Per costruire una narrazione del patrimonio con linguaggi contemporanei, l’Associazione Abbonamento Musei ha realizzato una serie di 10 podcast, in collaborazione con la Fondazione TRG di Torino. Il format in cui sono stati ideati e prodotti è Fila a nanna, ovvero Fiabe della Buonanotte, pensate per le famiglie e i bambini dai 4 ai 10 anni. In questa edizione speciale le fiabe sono costruite sui contenuti tratti dalle collezioni esposte nei Musei.
Fila a nanna, in due anni di attività, ha raggiunto oltre 300.000 download. Il programma è alle prime posizioni dei podcast più scaricati di Spotify, Spreaker e Apple Podcast nella sezione “Bambini e Famiglie”.
Il link per accedere ai podcast è: https://www.spreaker.com/show/fila-a-nanna-con-abbonamento-musei
I musei selezionati per i quali verranno prodotti i 10 episodi rappresentano la grande ricchezza dell’offerta museale piemontese. L’uscita è prevista con cadenza bisettimanale, il giovedì a partire dal 30 marzo. I primi due episodi sono dedicati a Gallerie d’Italia e a InfiniTO Planetario di Torino.

30 marzo GALLERIE D’ITALIA - TORINO
30 marzo INFINITO PLANETARIO di TORINO
13 aprile MUSEO EGIZIO
27 aprile PINACOTECA ALBERTINA
11 maggio MUSEO CAMILLO LEONE di VERCELLI
26 maggio GAM TORINO
8 giugno MUSEI REALI di TORINO
22 giugno MUSEO CIVICO di CUNEO
6 luglio MUSEO NAZIONALE dell’AUTOMOBILE di TORINO
20 luglio PALAZZINA di CACCIA di STUPINIGI

La Newsletter

La Newsletter tematica per famiglie a cadenza mensile, a partire da oggi, farà emergere e proporrà a chi vorrà iscriversi le offerte per le famiglie, nell’ambito della programmazione culturale dei musei aderenti, spunti sui loro servizi a misura di famiglia o anche la creazione di contenuti nuovi da parte di Abbonamento Musei.
Per iscriversi basta compilare il form sul sito abbonamentomusei.it

Media partnership

Quest’anno l’Associazione Abbonamento Musei si avvale della partnership di Giovani Genitori giovanigenitori.it per le attività e le iniziative legate alle famiglie.

Un'idea vincente

Abbonamento Musei è la porta di accesso al museo più grande d’Italia grazie a una “carta” che per 365 giorni unisce, con convenienza e praticità, oltre 480 istituzioni a cominciare dall’accesso, tra Lombardia, Piemonte e Valle d'Aosta. Mostre e musei, residenze reali, ville, castelli, giardini, parchi, monumenti, fortezze, siti archeologici, collezioni pubbliche e private oltre a una serie di convenzioni di sconto in tutta Italia tra stagioni teatrali e concertistiche, cinema, festival, parchi tematici e itinerari di visita.
Un’idea, quella di realizzare un sistema integrato di musei, tutti visitabili con un unico abbonamento annuale, che nasce proprio a Torino nel 1995, e che nel corso di ormai quasi 30 anni si è allargata a Valle d’Aosta e Lombardia diventando un caso e virtuoso nel suo genere a livello europeo.

Disegniamo l'arte
Foto 1 di 3
Boban_Pesov (2)
Foto 2 di 3
DSCF9410
Foto 3 di 3
Seguici sui nostri canali