Cultura

Al via la Mostra della Ceramica di Castellamonte

L'evento espositivo sarà dedicato ai 100 anni del Liceo Faccio. Sono sette i punti espositivi pubblici e otto quelli privati

Al via la Mostra della Ceramica di Castellamonte
Cultura 18 Agosto 2022 ore 07:00

Sarà inaugurata sabato 20 agosto alle ore 17 al Liceo Faccio (in Via G. Pullino 24) la 61esima Mostra della Ceramica di Castellamonte. Un'edizione importantissima, vuoi perché resterà agli annali come prima edizione del post-pandemia, vuoi per i suoi contenuti sicuramente di grande richiamo.

La Mostra della Ceramica e i 100 anni del Liceo Faccio

Curata come sempre dal professor Giuseppe Bertero, la manifestazione 2022 sarà dedicata  ai Cento Anni della Scuola d’Arte “Felice Faccio” (non a caso sede prescelta per l'inaugurazione), ora Liceo Artistico che, dall'anno della sua fondazione a oggi, è sempre stata un luogo di alta formazione educativa e importante centro culturale per il territorio. L'istituto, per l'occasione ospiterà la mostra del Centenario, a cura del Dirigente Scolastico e dei Docenti. In esposizione opere storiche e recenti dell’attività didattica della sezione ceramica.

Il percorso espositivo

Non potendo utilizzare il Palazzo Botton a causa dei lavori di ristrutturazione, quest'anno l'evento sarà articolato attorno a sette punti mostra pubblici e altri otto privati. Rotonda Antonelliana, Sala Consiliare, Palazzo Antonelli, centro Congressi P. Martinetti, Liceo Faccio, Casa della musica F. Romana, Fornace Pagliero 1814, Associazione Artisti della Ceramica, Cantiere delle Arti, La Castellamonte, Casa Miro Gianola, Ceramiche Castellamonte, Ceramiche Cielle, Ceramiche Camerlo e Ceramiche Grandinetti ospiteranno dunque le opere in esposizione.

Due nuovi punti espositivi

L'elenco dei punti espositivi, come i visitatori abituali avranno notato, contiene due novità. Per la prima volta la mostra annovera tra questi, infatti, la Sala Consiliare con le Ceramiche Nere Rumene e le opere di Nicolae Moldovan. Oltre a questa, ecco la Casa della Musica “F. Romana” dove verranno posizionate le opere realizzate per i duecento anni della Casa della Musica stessa, dagli allievi del corso di ceramica del Liceo Artistico. Presentano diversi strumenti musicali realizzati in terracotta smaltata. Sempre alla Casa della Musica sarà esposto un grande bassorilievo dello scultore Enrico Carmassi.

La Mostra della Ceramica e il "Ritorno alla Rotonda Antonelliana"

Nell'ambito dell'iniziativa che numerosi consensi ha raccolto già l'anno scorso, saranno esposte  grandi e medie opere realizzate dagli artisti di Castellamonte, Faenza, della “Baia della Ceramica” (Savona, Albissola Marina, Albisola Superiore e Celle Ligure) e Pavia. Un’occasione prestigiosa per gettare uno “sguardo” aggiornato sulla contemporaneità della scultura in ceramica.

Le stufe tra le arcate

Fra le arcate del Palazzo Antonelli, sede del Comune, saranno esposte le famose stufe di Castellamonte, sia quelle della tradizione che quelle contemporanee, di squisita fattura e sempre più famose nel mondo.

Ceramics in love 2022

Al Centro Congressi Martinetti sarà allestita invece la mostra delle opere selezionate per il concorso internazionale "Ceramics in love 2022". L'evento di quest'anno sarà dedicato in particolare all'Ucraina. Superate indicibili difficoltà vi partecipano ben cinque artisti di questa martoriata nazione. In tutto è di 103 il numero delle opere provenienti dall’Italia e da 15 diverse nazioni del mondo (Turchia, Spagna, Portogallo, India, Giappone, Israele e Tunisia solo per citarne alcuni). Si tratta di lavori di notevole interesse artistico ed estetico proposti da ceramisti che hanno la possibilità di presentare i propri lavori sulla ribalta del prestigioso palcoscenico della Mostra di Castellamonte.

Le ceramiche sonore alla Mostra della Ceramica di Castellamonte e... Reload

Sempre il Centro Congressi Martinetti ospiterà la collezione permanente di ceramiche sonore (fischietti) provenienti da tutto il mondo e donati da Clizia, nome d'arte del celebre ceramista Mario Giani. Al primo piano, sempre parlando di fischietti, prosegue l'esposizione delle opere del recente concorso internazionale “Ceramiche Sonore”, inaugurata a maggio 2022.  Nella stessa sede da ammirare le pop/opere in ceramica molto innovative nella forma e nella tecnica dei giovani artisti Gianluca Cutrupi e Paolo Pastorino: titolo della mostra è "Reload". Infine, al piano terra ecco le ceramiche da indossare di CNA.

Fornace Pagliero e Galleria Gianola

Nei punti espositivi privati, merita spazio la mostra KÈRAMOS- Off Gallery – Gulliarte di Savona, con otto artisti contemporanei della ceramica, ospitata dalla Fornace Pagliero. La Galleria privata del poliedrico artista Miro Gianola è invece una novità al debutto in questa edizione della rassegna di Castellamonte.

ArcoPomodoro_6660
Foto 1 di 6
FOC_6799
Foto 2 di 6
FOC_6808
Foto 3 di 6
FOC_6827
Foto 4 di 6
RotondaAntonelliana Perino_6650
Foto 5 di 6
Panoramica_palazzo antonelli
Foto 6 di 6

Il manifesto

Autore del manifesto per questa Edizione della Mostra, dedicata al Centenario della Scuola Felice Faccio, è Luca Chiartano. Si è voluto raffigurare un particolare di un grande altorilievo dello scultore Enrico Carmassi, insegnante e preside dell'istituto dal 1944 al 1967.

Mostra della Ceramica di Castellamonte: info e orari

Come per le precedenti edizioni, nei giorni prefestivi e festivi, è prevista una navetta per raggiungere i punti espositivi più dislocati dal concentrico e per visitare i suggestivi “ castelletti”, da dove si ricava la famosa argilla rossa di Castellamonte. La rassegna è aperta al pubblico dal martedì al venerdì ore 17, 00 – 21,00; sabato e domenica dalle ore 10,00 alle 21,00. Ingresso libero.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter