Cultura
Teatro

Anna Frank nel 2023 una tappa dello spettacolo a Ivrea

Firmato per la regia e coreografia da Tony Lofaro

Anna Frank nel 2023 una tappa dello spettacolo a Ivrea
Cultura 25 Dicembre 2022 ore 15:26

Anna Frank nel 2023 una tappa dello spettacolo a Ivrea.

Anna Frank nel 2023

Nel 2023 farà tappa anche a Ivrea lo spettacolo di danza ispirato al Diario di Anna Frank  firmato per la regia e coreografia da Tony Lofaro. Nell’ambito del progetto “Arbeit macht frei, per non dimenticare" di Franco Campanella, la messa in scena prodotta da Cooperativa Sociale Colisseum Dimensione Movimento sarà in scena a gennaio 2023.

Lo spettacolo

Lo spettacolo “Anna, Diario figlio della Shoah” debutterà al Teatro Fumagalli di Cantù (Co) il 26 e 27 gennaio, farà tappa al Teatro Giacosa di Ivrea (To) il 28 gennaio è terminerà il suo mini tour nel prestigioso Teatro Lirico Giorgio Gaber di Milano il giorno 31 gennaio. La messa in scena in un atto unico firmata da Lofaro unisce musica, danza e prosa in un viaggio che ci accompagna partendo dai giorni di prigionia nel nascondiglio della famiglia Frank sino ai campi di sterminio nazisti; si snoda così uno spettacolo suggestivo, emozionante, struggente, in un allestimento di forte impatto visivo ed emozionale, con una colonna sonora dal taglio cinematografico. La storia della giovane Anna Frank è raccontata e vissuta dagli occhi e dalle parole del padre Otto Frank, unico superstite della famiglia ed unico ruolo di parola in scena; ad accompagnare i due protagonisti otto danzatori solisti ed un grande ensemble di circa 20 elementi. A breve l’annuncio del Cast e tutte le info per acquistare i biglietti.

Tony Lofaro

“Mai come oggi le parole della piccola Anna Frank risuonano forti come un pugno nello stomaco per il momento storico che stiamo attraversando, pensando alle guerre in atto, alle discriminazioni, a certe involuzioni della sensibilità della razza umana; a noi, con decisione, ancora una volta il compito di tramutare in ricordo e memoria l’orrore e la discriminazione in bellezza, divulgazione. E sempre sarà, per Anna e per tutte le persone mai più tornate a casa da quella fabbrica della morte che è stata la Shoah”. E' il commento di Tony Lofaro montaltese, classe 1978. La sua formazione comincia alla  The Bernstein School of Musical Theater  in seguito a Milano alla Spid Dance Academy;
Si perfeziona negli anni a Miami, Londra e New York. Danzatore forte e versatile, debutta al Teatro Comunale di Bologna diretto da Mauro Bolognini, è stato solista e coreografo ospite del  Jazz Ballet di Adriana Cava, al Teatro Nuovo di Torino. Fra tutte le sue esperienze, nel 2004, con le coreografie di Daniel Ezralow,  è nel corpo di ballo di  Tosca Amore Disperato  di Lucio Dalla, prodotto da David Zard e nel 2005 è il solista di Metropolis Il Musical, opera rock per la regia di Ivan Stefanutti. Dal 2010 dedica la sua carriera alla coreografia, fra teatro, eventi ed alla docenza di modern jazz. Ha firmato, per il regista Maurizio Colombi, prodotti dal Teatro Nuovo di Milano,  I Promessi Sposi   e   La
Divina Commedia e, per il Teatro Brancaccio di Roma, la commedia musicale  Vorrei la pelle nera. Con Giorgio Pasotti protagonista, cura le coreografie di uno stravagante  Don Chisciotte  e per la regia di Wayne Fowkes (Notre Dame de Paris ndr) firma l'opera musical Otello L'ultimo Bacio. È ideatore di un inedito Piccolo Principe di Saint-Exupéry in prosa e danza in tour nazionale dal 2013 e firma
regia e coreografia di “Sindrome da Web” in première al Castello Sforzesco di Milano. Dal 2020 l’intenso e celebre diario di Anna Frank diventa Anna, Diario figlio della Shoah”, spettacolo di danza e prosa di cui è autore, regista e coreografo.

Seguici sui nostri canali