Cultura

Dibattito attorno a Dio con un medico e due ingegneri a Leini

"La scienza ha ucciso Dio?", due incontri in parrocchia.

Dibattito attorno a Dio con un medico e due ingegneri a Leini
Cultura Rivarolo, 27 Marzo 2018 ore 11:43

Dibattito attorno a Dio, due serate per chiarire il raporto tra religione e scienza.

Dibattito attorno a Dio

Dio è veramente morto? La scienza è capace di garantire risposte esaustive ad ogni domanda dell'uomo? È in grado di escludere l’esistenza di Dio? Sono stati gli argomenti dei quali hanno discusso un medico, Aldo Ferruggia e due ingegneri Antonio Benvenuti e Massimo Sanna. Il dialogo si è tenuto venerdì scorso, 9 marzo, all’Auditorium parrocchiale di Leini messo, per l'occasione, a disposizione da don Pierantonio Garbiglia.

Dio e la scienza

Nella prima delle due serate de «La scienza ha ucciso Dio?» è stato affrontato l'argomento della crisi della scienza e dell'origine dell'universo. Crisi della scienza esplosa nei primi decenni del XX secolo. Durante la serata sono state illustrate anche quali scoperte della mente umana le hanno generate. All'ingegner Sanna è stato affidato il compito di parlare del principio di indeterminazione di Heisemberg, mentre all’ingegner Benvenuti è stato affidato quello di spiegare del principio di incompletezza di Gödel. Il medico Ferruggia ha, invece, spiegato come la teoria del Big Bang sia, ad oggi, l'unica accettata, nonostante i tentativi di «depistaggio» messi in atto da alcuni scienziati ateisticamente orientati. Il medico ha anche sottolineato come tale teoria ponga l'uomo davanti al dilemma dell'essere: chi ha creato tutto dal nulla? Dio parrebbe quindi ben vivo e vegeto. Per altri spunti di riflessione è però necessario partecipare al secondo ed ultimo appuntamento che avrà come tema «L'origine della vita e della coscienza».

Seguici sui nostri canali