Cultura
Libri

Festival Letterario a Burolo, la tre giorni a Villa Pasta

Tanti gli appuntamenti in programma all'ex castello: si prosegue oggi, sabato 26

Festival Letterario a Burolo, la tre giorni a Villa Pasta
Cultura Ivrea, 24 Novembre 2022 ore 19:46

Festival Letterario a Burolo, la tre giorni a Villa Pasta, anche nota come l'ex Castello basso. L'imponente struttura è stata acquisita, a seguito di una donazione, dal Comune per renderla un centro culturale.

Festival Letterario

Tutto pronto per il Festival letterario organizzato dalle Edizioni Pedrini, in collaborazione con il Comune di Burolo, il patrocinio dell’associazione Via Francigena di Sigerico, il gruppo medievale Ruset di Ivrea, la Pro loco, e con media partner il Giornale di Ivrea. Molteplici gli appuntamenti in calendario a Villa Pasta, anche detto ex Castello (nella foto) , in via Parrocchia, dal 25 al 27 novembre, nel ricco cartellone, con l’obiettivo finale di promuovere il libro e la letteratura. Nella foto l'intervento del sindaco di Burolo, Franco Cominetto, l'editore Ennio Pedrini e Giuliana Reano per l'inaugurazione dell'evento incentrato sulla data, il 25 Novembre, Giornata internazionale per l'eliminazione delle violenza sulle donne.

Fiorentini e Frattin

Venerdì l'inaugurazione

Venerdì 25 ad aprire la rassegna «Burolo e le tappe della Via Francigena» è stata la conferenza curata dall’associazione del presidente Paolo Facchin (nella foto con Maurizio Fiorentini, sindaco di Chaverano). In chiusura della presentazione è intervenuto anche l'artista Eugenio Pacchioli che ha realizzato un'opera proprio lungo la Via Francigena. E' seguita la presentazione di «Ritratti», ultima fatica dello scrittore Fabrizio Dassano. Alle 21 si è parlato di Canavese con Luciana Banchelli ed il suo libro «Profumi del Tempo».

 

Sabato 26

Alle 11 di sabato 26 è previsto un incontro istituzionale tra l’Amministrazione Comunale di Burolo e l’associazione Angi di Torino. La comunità cinese e canavesana presenterà l’opera «Alla scoperta di Rui’an». Intorno alle 15 è la volta di «Il Fonditore di Spade», un viaggio a ritroso di 3000 anni, tra lago di Viverone e il contado Canavesano. A metà pomeriggio tocca a «Secret», ovvero la vita tra credenze popolari e culto. Alle 17.45 appuntamento con la poesia: Sandra Bertuzzi parla di «Le Nuvole: battiti dal cielo». Marianna Giglio Tos propone il suo best seller storico «L’Antica Fiamma» (ore 17.30). Seguirà alle 18.15 la presentazione del libro «Il Castello del Conte Verde», dell’autrice Silvia Battistello. La scrittrice avrà un dialogo con Elisabetta Signetto, caporedattrice del Giornale di Ivrea. La trama del racconto è incentrata sulla storia di Burolo, a cornice della presentazione ci sarà un quadro di figuranti in abiti medievali dell’associazione Ruset di Ivrea. La giornata si conclude con una rappresentazione teatrale di Oreste Valente. L’artista si produrrà in un monologo dedicato alla figura del sommo poeta Dante Alighieri. L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.

Domenica 27

Giornata finale della rassegna domenica 27 novembre. Nel pomeriggio, intorno alle ore 16, conferenza del professor Aristide Viero su «Rilievi radiostesici e rabdomantici sulla chiesa della Maddalena a Burolo»; seguirà la presentazione di «Aimone di Challant: un Vescovo eretico», racconto storico di Alfredo Bider. Il Festival della Letteratura di Burolo si chiude con l’autore Danilo Alberto: fresco vincitore con «Istantanea nell’Ombra« del premio Images organizzato dalle Edizioni Pedrini. Un grande evento letterario che cerca in questa sua prima edizione di mettere in risalto scrittori, artisti, finalizzato a far conoscere il Canavese con tutte le sue sfaccettature, storiche e attuali. Gli incontri sono ad ingresso gratuito, fino esaurimento posti.

Seguici sui nostri canali