Cultura

Il nuovo album The Friarbirds King

Il nuovo album The Friarbirds King
Cultura Alto Canavese, 15 Ottobre 2022 ore 08:00

Il nuovo album The Friarbirds King è una dichiarazione di amore eterno al rock.

Il nuovo album The Friarbirds King

E' una dichiarazione di amore eterno al rock quella che il chitarrista Fabrizio Fratucelli e il cantante Luca Re hanno inciso sulle nuove tracce digitali con la pubblicazione dell’album di inediti e presentato la scorsa settimana a “Il Capolinea” (ex Taurus) di Cirié. Una vera passione quella per la Fender Stratocaster (per l’occasione i virtuosismi li suona imbracciando una Gibson) e l’energia ritmica e viscerale per la batteria. “The Friarbirds King”, questo il nome del progetto che ha visto (in studio) anche Roberto Cassetta al basso e Alberto Fratucelli alla batteria, con questo nuovo lavoro rinnova la sua fedeltà ad un genere che ha sempre avuto e che non ha mai tradito, neanche quando l’elettronica è entrata di prepotenza nell’hard rock rendendolo più “facile” e, in quanto, tale “redditizio”.

Fedele alle origini

E’ fedele alla linea Fabrizio Fratucelli, autore delle musiche composte per lo più durante il periodo di lockdown per il Covid-19, e dei testi in collaborazione con Luca Re. Brani, all’interno dei quali tutto il suo background viene a galla. Fosse un romanzo, potremmo dire con certezza che sarebbe autobiografico. A partire da "Ordinary man", per poi continuare con "Heart of stone" o "Hanging around" dove ritrovi le vibrazioni classiche ma anche scale armoniche che spaziano fino a progressioni dissonanti dove puoi ritrovare i Black Sabbath, Led Zeppelin, fino alle sonorità anche grunge degli Stone Temple Pilots. E’ un album vero che parla direttamente all’animo in pelle e cuoio di chi lo ascolta ed è nella versione live che ne assapori l’essenza. Come la scorsa settimana, quando Fabrizio Fratucelli e Luca Re l’hanno presentato al pubblico canavesano con la formazione di studio, ovvero con Alberto Fratucelli (fratello di Fabrizio) e Roberto Cassetta, che alle Manifatture Musicali di Claudio Cattero di San Didero (in Val di Susa) l’hanno confezionato. Concerto nel quale lo stesso Fabrizio ha raccontato da dove è nato il nome del progetto: The Friarbirds King. «In natura esiste un uccello che si chiama “uccello-frate” (fratucelli…) a cui abbiamo aggiunto la traduzione inglese del cognome di Luca Re (King, in inglese ndr) ed ecco da dove è nato il nome della band»; per sottolineare il fatto che è un un progetto di Fabrizio e, appunto, Luca Re.

Un suono rock

«La musica è gli arrangiamenti sono nati nei lunghi mesi in cui l’Italia era chiusa in casa per la pandemia e visto il periodo i testi sicuramente sono stati influenzati anche, se in minima parte da quel periodo». Così, Fabrizio Fratucelli spiega il suo progetto al termine dell’esibizione di Cirié.
«Ormai sono molti anni che suono facendo principalmente cover, ma in questo lavoro ho voluto "dimenticare: “il deve suonare come quello o quel suono”; oppure: “deve suonare come quell’artista o un altro ancora”. Con questo disco ho voluto e, soprattutto, cercato di far uscire quello che io sono naturalmente e non si può negare che il mio passato musicale è scritto nel mio essere un "musicista". Musicista sì, ma orgogliosamente rock.
Maurizio Vermiglio

Il nuovo album

WhatsApp Image 2022-09-15 at 23.13.04 (1)
Foto 1 di 4
WhatsApp Image 2022-09-15 at 23.13.04 (2)
Foto 2 di 4
WhatsApp Image 2022-09-15 at 23.13.04
Foto 3 di 4
WhatsApp Image 2022-09-28 at 15.42.25
Foto 4 di 4
Seguici sui nostri canali