Cultura
Bene storico

Lavori di ristrutturazione nella storica ex chiesa di San Michele a Favria

Un investimento complessivo dal valore di 140mila euro.

Lavori di ristrutturazione nella storica ex chiesa di San Michele a Favria
Cultura Alto Canavese, 14 Marzo 2021 ore 14:35

Lavori di ristrutturazione nella storica ex chiesa di San Michele a Favria. Un investimento complessivo dal valore di 140mila euro.

Lavori di ristrutturazione nella storica ex chiesa di San Michele a Favria

La bella notizia, attesa da lungo tempo, finalmente è arrivata. La storica ex chiesa di San Michele, uno degli spazi di aggregazione più amati dai favriesi, già sede di tanti momenti di vita sociale per i cittadini e per le associazioni, sarà sottoposta ad una serie di lavori di ristrutturazione, che permetteranno finalmente quella messa in sicurezza tanto attesa. Tutto questo per mezzo del famoso fondo 8x1000 della Chiesa Cattolica, che ha permesso alla Curia di ottenere il finanziamento necessario all’avvio dei lavori. Grazie alla collaborazione tra la Conferenza Episcopale Italiana e la parrocchia guidata da don Gianni Sabia saranno spesi nel complesso 140mila euro.

Il progetto

Il progetto di riqualificazione totale della struttura è senza dubbio di tutto rispetto, però al momento non potrà essere completato. Però si parte con il piede giusto, ovvero con quella è che l’indispensabile bonifica del tetto, con la sostituzione e lo smaltimento della vecchia copertura in eternit, nonché con la sistemazione dei cornicioni. Inoltre, anche la muratura che riguarda il perimetro di San Michele sarà interessata da un «maquillage» che la renderà sicura.

Idee per il futuro

L’opera che la Parrocchia ha da tempo nel cassetto è davvero di ampio respiro e non interessa solamente l’ex chiesa. Infatti, tra i propositi che si spera di poter trasformare in realtà nel prossimo futuro (questo grazie ancora alla generosità della gente, la quale già ha permesso di fare un passo avanti fondamentale per trovare i fondi indispensabili per dare il là ai lavori) c’è pure il recupero di quello che un tempo era il cinema della parrocchia, rivoluzionando parzialmente gli spazi e potendo così ricavare ad esempio la metratura necessaria per realizzare un campo da calcetto per i ragazzi.