Cultura

Mele per la salute da record raccolti oltre 46mila euro per la ricerca

Nel corso dell’anno scolastico 2017/2018 sono infatti state distribuite ben 7556 cassettine delle deliziose mele della Cooperativa frutta di Cossano Canavese.

Mele per la salute da record raccolti oltre 46mila euro per la ricerca
Cultura Rivarolo, 18 Aprile 2018 ore 17:17

Mele per la salute da record, numeri strepitosi per l'undicesima edizione dell'importante progetto solidale in aiuto della Fondazione Piemontese per la ricerca sul Cancro Onlus.

Mele per la salute da record

La solidarietà è un frutto che cresce sull’albero della generosità le cui radici affondano salde nei cuori d’oro di persone dotate di un’umanità speciale. Stiamo parlando degli affiatati, infaticabili ed attivissimi volontari della delegazione di Castellamonte e Cuorgnè della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus. Il delegato Fiorenzo Goglio e i suoi stretti collaboratori, di Campo Canavese. Si tratta di Domenico Larizza, Marino Capogna, Silvio Truchetto, Gianpiero Borlengo, Giorgio Graziani, Gianpiero Bertot, Renato e Tiziana Nabot, Giovanni Frasca Pozzo, Giordano Massone, Gabriele Truchetto, si sono ancora una volta superati. L’undicesima edizione del progetto “Mele per la salute” è andata oltre ogni più rosea aspettativa.

Più di 7500 cassettine distribuite

Nel corso dell’anno scolastico 2017/2018 sono infatti state distribuite ben 7556 cassettine delle deliziose mele della Cooperativa frutta di Cossano Canavese. Numeri da record per le Mele della salute che hanno permesso di devolvere, pallottoliere alla mano, 46mila 224,14 euro alla Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro onlus. L’entusiasmo dei volontari canavesani è stato contagioso, facendo scattare un virtuosa gara a dare un piccolo grande contributo tra tutti i partecipanti alla bella iniziativa. Sono stati, infatti, ben 42mila e 25,62 gli euro raccolti grazie alle 22 scuole del territorio che hanno aderito all’iniziativa. Dall’istituto comprensivo di Vistrorio (record di 584 cassettine acquistate) a quello di Azeglio. Passando quindi per l’I.C. di Settimo Vittone, Pavone, la direzione didattica di Strambino e quella di Castellamonte. Solo per citare le più “operose”.

Campioni di solidarietà

L’unione ha letteralmente fatto la forza nell'iniziativa Mele per la salute. Insieme alle scuole un importante e concreto aiuto è poi arrivato dagli Alpini di Frassinetto, Corio, Castellamonte, Cuorgnè. E da Favria Giovane. Oltre che dalla stazione di Servizio di Salto e della Società operaia di Salassa. “Siamo molto soddisfatti del risultato del progetto. – spiega Fiorenzo Goglio – Un grandissimo grazie per l’aiuto va ai collaboratori della delegazione, alle scuole, agli Alpini e alle associazioni. Tutto quanto abbiamo ricavato sarà devoluto alla Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro onlus di Candiolo. Servirà infatti per l’implementazione di attrezzature all’avanguardia da destinare alle nuove frontiere della ricerca e della cura”.