Cultura
Nuovo strumento didattico

Natale fornese: solidarietà e LIM con il ricavato

La consegna ufficiale dello strumento didattico è avvenuta nel pomeriggio di lunedì 24 febbraio.

Natale fornese: solidarietà e LIM con il ricavato
Cultura Alto Canavese, 01 Marzo 2020 ore 14:07

Natale fornese: solidarietà e LIM con il ricavato. La consegna ufficiale dello strumento didattico è avvenuta nel pomeriggio di lunedì 24 febbraio.

Natale fornese

L’impegno di tutti, cittadini, commercianti ed amministratori comunali, ha permesso ancora una volta di raggiungere un grandissimo risultato. Le iniziative che hanno caratterizzato il «Natale Fornese», in particolare tramite il progetto legato ad «Un filo che unisce da Trivento a Forno», le quali hanno avuto il loro apice nella giornata dell’8 dicembre 2019, con l’accensione dell’Albero di Natale posto davanti al Municipio e con la distribuzione dei mini Alberi realizzati invece per le attività commerciali, hanno dato i loro frutti. Grazie pure al lavoro sapiente del gruppo capitanato da Vanna Bertoldo, sono stati raccolti la bellezza di 3300 euro. Una metà di quanto ricavato è stato devoluto a «Casa Insieme» di Salerano. L’altra parte, invece, è stata utilizzata per acquistare una Lim, ovvero una lavagna multimediale di ultima generazione da destinare alla scuola elementare. La consegna ufficiale dello strumento didattico è avvenuta nel pomeriggio di lunedì 24 febbraio, alla presenza delle autorità cittadine, della rappresentanza del gruppo firmatario del progetto e dei responsabili della scuola.

La parola all'amministrazione

«E’ una bella soddisfazione sapere che questa iniziativa ha riscosso tanto successo - dicono il sindaco Alessandro Gaudio, il vice Vincenzo Armenio e l’assessore competente Laura Tomasi Cont - Il fatto che il progetto portato avanti da tutti assieme, e con il contributo dei commercianti e dei fornesi, ha raccolto tanti consensi ci fa capire quanto buona sia stata l’idea e come sia stata realizzata molto bene».

Il ringraziamento della dirigente

Grande gioia è stata espressa pure dalla dottoressa Mariella Milone, dirigente scolastica del plesso fornese. «Per la nostra scuola si tratta della terza Lim a disposizione, che ci permette di dare un’istruzione sempre migliore, più completa e moderna ai nostri ragazzi. Cogliamo l’occasione, insieme alle insegnanti ed ai ragazzi, per ringraziare di cuore coloro che hanno reso possibile tutto ciò». Infine, piena soddisfazione anche per le componenti del gruppo che con il loro lavoro all’uncinetto hanno di fatto realizzato quei piccoli grandi capolavori ammirati da tutti. «E’ stato per noi davvero motivo d’orgoglio. Sapere di aver fatto del bene è viatico per portare avanti qualche nuovo progetto. Del quale al momento, però, preferiamo non svelare assolutamente nulla».