Cultura
Cultura

Cuorgnè: Va in pensione la storica direttrice della Biblioteca

Anche i colleghi Riccardo, Assunta e Maria Grazia della Biblioteca Civica di Rivarolo l'hanno ringraziata su Facebook.

Cuorgnè: Va in pensione la storica direttrice della Biblioteca
Cultura Cuorgnè, 05 Maggio 2021 ore 15:15

Va in pensione la storica direttrice della Biblioteca Civica di Cuorgnè, Maria Teresa Cavallo.

In pensione la direttrice della Biblioteca

Venerdì 30 aprile è stato l’ultimo giorno di lavoro per Maria Teresa Cavallo. Dopo oltre 40 anni di servizio, la storica direttrice della biblioteca civica di Cuorgnè ha raggiunto la meritata pensione. Si tratta dell’ultimo capito di un meraviglioso romanzo locale iniziato nel 1998 con quel concorso pubblico che l’ha vista portare avanti con professionalità e passione l’eredità di Luigi Pecchenino e Giuseppe Giorza. «E’ un momento importante che segna al tempo stesso l’inizio di una nuova vita per lei e di una nuova era per la Biblioteca civica di Cuorgnè – hanno commentato l’assessore alla cultura, Lino Giacoma Rosa, e la consigliera delegata, Giovanna Cresto – Sarà strano entrare in biblioteca e non trovarla più alla scrivania, dietro il bancone o tra gli scaffali, sempre e comunque con un libro in mano. La sua mancanza si farà certo sentire e ci auguriamo che al più presto il suo ruolo possa essere assegnato ad una persona che porti avanti il suo lavoro con lo stesso impegno. Vorremmo ringraziarla per il supporto, la pazienza e la collaborazione prestata durante il nostro mandato di amministratori. Abbiamo trovato in Maria Teresa una persona competente, ma soprattutto appassionata, che ha fatto della Biblioteca la sua seconda casa. Ha saputo rivestire il ruolo di bibliotecaria con competenza e dedizione ed ha sempre fatto buon viso alle difficoltà che la Biblioteca ha dovuto affrontare in tanti anni di gestione».

Punto di riferimento

«Per generazioni di studenti è stata un punto di riferimento indiscusso; preziosa è stata la sua collaborazione con gli insegnanti nelle iniziative che hanno coinvolto le scuole cuorgnatesi, di ogni ordine e grado. Abbiamo imparato molto dalla sua grande esperienza e, nonostante a volte ci siano state delle differenze di vedute, siamo lieti di aver collaborato con lei. Tra le iniziative promosse insieme, vogliamo esprimere un ringraziamento particolare per il supporto dato all’organizzazione dell’Aperibook e all’evento di benvenuto ai neonati cuorgnatesi “Un libro per te”. E’ stato per noi un piacere sostenere le attività che Maria Teresa, con caparbietà e forza d’animo, ha portato avanti negli anni, come “Nati per leggere” e “ascolta, ti racconterò una storia”. Grazie alla sua determinazione abbiamo portato a Cuorgnè autori del calibro di Antonio Ferrara e Matteo Corradini e altri ne avremmo coinvolti in questi ultimi due anni di mandato, se la pandemia non avesse imposto limitazioni alle attività culturali e ricreative».

Festeggiamenti e ringraziamenti

Anche i colleghi Riccardo, Assunta e Maria Grazia della Biblioteca Civica di Rivarolo l'hanno ringraziata su Facebook: «Si è sempre messa al servizio della comunità; ha svolto un ruolo preminente nell'organizzazione di iniziative per i ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado; ha collaborato, con entusiasmo, agli eventi territoriali insieme alle altre Biblioteche canavesane, in particolare con Rivarolo Canavese. Non ha mai perso di vista la vera funzione di punto di riferimento culturale e sociale che hanno le Biblioteche, diventando lei stessa un punto di riferimento importante. Grazie ancora Maria Teresa per esserti occupata, in tutti questi anni, della cultura sia popolare sia "alta"; della ricchezza archivistica e del patrimonio bibliografico; della memoria storica e sociale di un paese come Cuorgnè che è stato il centro "vivace" dell'Alto Canavese e il punto nodale delle valli che lo circondano».