Cultura

Pottery art in mostra alla Fornace Pagliero a Castellamonte

Otto artisti in mostra nella splendida location di Spineto.

Pottery art in mostra alla Fornace Pagliero a Castellamonte
Cultura Rivarolo, 24 Aprile 2018 ore 15:18

Pottery art, la mostra è visitabile dal 28 aprile al 27 maggio ed è promossa dall’Associazione Museo “Centro Ceramico Fornace Pagliero 1814”

Pottery art

L’inaugurazione avrà luogo sabato 28 aprile alle 17.
L’allestimento comprende opere di Guido Garbarino, Marcello Mannuzza, Andrea Mannuzza, Vincenzo Randazzo, Enrica Campi, Roberto Di Giorgio, Manuela Incorvaia e Massimo Voghera.

Otto artisti in mostra

Spiega l’Art Director Brenno Pesci: “Il titolo di questa mostra, Pottery Art, può sembrare un vezzo di esterofilia, ma non lo abbiamo scelto a caso. In questo evento sono presenti solo ceramisti italiani, ma, già da tempo, la Fornace Pagliero ospita artisti ceramisti provenienti da tutta Europa. Sono le differenze e i confronti a fare cultura. In questo caso, si tratta di otto ceramisti, quattro liguri e quattro piemontesi. Tutti partecipano singolarmente come modus operandi e anche i loro prodotti sono diversi tra loro, ma tutti si presentano a coppie. I piemontesi sono due coppie formate da marito e moglie, i liguri sono padre e figlio e due amici che già in moltissime occasioni hanno lavorato insieme. Questi ultimi sono accomunati anche dal fatto che vivono entrambi nell’entroterra ligure: Guido Garbarino a Sassello e Vincenzo Randazzo sul monte Beigua. Padre e figlio, Marcello e Andrea Mannuzza, vivono e lavorano a Celle Ligure, città di antica tradizione ceramica legata alla stoviglieria come Castellamonte. Massimo Voghera, con la moglie Enrica Campi, è attivo a Torino. Massimo ha anche avuto la cittadinanza onoraria a Castellamonte. Roberto di Giorgio e la moglie Manuela Incorvaia vivono e lavorano l’argilla a Castiglione Tinella, in provincia di Cuneo".

Uno spazio espositivo ormai affermato

"Stili e formazioni diverse si incontreranno alla Fornace Pagliero, che è ormai da tempo un centro ceramico culturale affermato. prosegue Pesci - Il mio compito di coordinatore è servito per organizzare, presso gli spazi della fornace, queste realtà ceramiche già da tempo consolidate nei loro territori. Gli artisti proposti sono molto conosciuti e apprezzati per la loro perizia tecnica e per le loro creazioni molto originali per forma e per cromia. Il fatto che si ritrovino qui, a Castellamonte, è certamente importante per proseguire negli scambi artistico culturali che sono veicolo di trasmissione e di conoscenza, per abbattere i confini dell’appartenenza. L’arte è di tutti e tutti debbono poterne fruire”.

Come e quando visitare la mostra

Il Centro ceramico è convenzionato con il Touring Club e con l’abbonamento Torino Musei con ingresso gratuito per gli abbonati.
La mostra è visitabile il venerdì dalle 15 alle 19, sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19.
Per visite su appuntamento contattare i numeri: 0124.582642 oppure 377.4390604.

4 foto Sfoglia la gallery