Cultura

RotondArte inaugurata sabato 28 a Viù

Un recupero importante, che darà un tocco in più sia al paese che all'intera valle

RotondArte inaugurata sabato 28 a Viù
Cultura Lanzo e valli, 29 Luglio 2018 ore 10:43

RotondArte inaugurata sabato 28 a Viù. Importante progetto per la valle.

RotondArte inaugurata sabato 28 a Viù

Pubblico delle grandi occasioni, sabato 28 luglio, per il taglio del nastro di “RotondArte”, avvenuto a Viù. Si tratta di un progetto che ha permesso di restaurare e rendere nuovamente fruibile la “rotonda” che si affaccia su Viù. In questo modo, è possibile ora  ammirare l’intero paese.

Uno spazio ideale per tante iniziative

Tra i progetti che permetteranno l'uso di questi spazi quelli di allestimento di concerti, presentazioni di libri ed altri eventi e incontri culturali. Notevole l'impegno dell’amministrazione comunale ed al sostegno della Compagnia di San Paolo. Il sindaco di Viù, Daniela Majrano, ha illustrato ai presenti il progetto prima di accompagnare gli ospiti lungo la passeggiata.

Importante intervento anche a Lemie

La stessa Compagnia di San Paolo ha reso possibile anche i restauri degli affreschi della cappella della Confraternita del Santissimo Nome di Gesù nell’antico complesso parrocchiale di Lemie. Oltre alle decorazioni murali restituite al loro antico splendore, il pubblico ha potuto ammirare la mostra “Il soffio della scultura” allestita dall’artista viucese Gabriele Garbolino Rù. Tra i presenti all'iniziativa il sindaco di Lemie, Giacomo Lisa, il presidente dell’Associazione degli Amici del Museo di Usseglio, Alberto Tazzetti, il sindaco di Viù Daniela Majrano.

Molti gli altri ospiti intervenuti nell'occasione

Inoltre, c'erano pure il sindaco di Usseglio Piermario Grosso, l’ex sindaco di Usseglio Aldo Fantozzi, il direttore del Museo Nazionale della Montagna,  Daniela Berta, il direttore del Museo Civico Tazzetti di Usseglio, Emanuela Lavezzo. Infine, vanno ricordati pure Loredana Iacopino, responsabile dell’allestimento e del recupero architettonico della cappella oltre che curatrice della grafica in collaborazione con Daniela Urbani. Alla cerimonia è seguito il concerto dei musicisti Giovanni Battista Bertolio e Mihai Vuluta.

 

7 foto Sfoglia la gallery