rivarolo canavese

Sabato l’inaugurazione della rassegna “Riphoto – Oltre l’immagine” a Villa Vallero

Gli artisti coinvolti superano il concetto di fotografia come riproduzione e/o interpretazione del reale e del visibile: la elaborano, la distorcono e la ricostruiscono.

Sabato l’inaugurazione della rassegna “Riphoto – Oltre l’immagine” a Villa Vallero
Rivarolo, 17 Settembre 2020 ore 07:18

Sabato l’inaugurazione della prima edizione della rassegna “Riphoto – Oltre l’immagine” a Villa Vallero.

“Riphoto – Oltre l’immagine”

Prima edizione della rassegna fotografica “Riphoto – Oltre l’immagine” che s’inaugura sabato 19 settembre dalle 17 a Villa Vallero. L’evento si terrà nel rispetto delle normative anti Covid (ingressi contingentati e mascherina). Il tema della prima edizione, Oltre l’immagine, è un tentativo di concentrarsi su quegli artisti che interpretano liberamente il mezzo e il linguaggio fotografico. Gli artisti coinvolti superano il concetto di fotografia come riproduzione e/o interpretazione del reale e del visibile: la elaborano, la distorcono e la ricostruiscono.

Le mostre

Villa Vallero (corso Indipendenza 68) ospiterà fino al 18 ottobre la mostra collettiva delle opere di Luca Baioni, Fabio Bix, Oscar Brum, Francesco Capponi, Claudia Corrent, Virginia Dal Magro, Charlie Davoli, Gennifer Deri, Chiara Dondi, Matteo Suffritti, Valeria Secchi e Anna Skoromnaya. Lo spazio “Pop-up” adiacente al Municipio di Rivarolo accoglierà invece, in collaborazione con Silvia Bigi, artista ravennate, il progetto “Dopo la fotografia” con l’allestimento di cinque mostre dedicate ad artisti che, come archeologi, hanno lasciato da parte le macchine fotografiche per lavorare su scatti esistenti. Gli artisti coinvolti, che si succederanno ad esporre le loro opere nei fine settimana dell’evento secondo un calendario definito, sono: Veronica Benedetti (19-20 settembre), Roberta Casadei (26-27 settembre), Valentina Vannelli (3-4 ottobre), Francesca Artoni (10-11 ottobre), Niccolò Ferrario (17-18 ottobre).
La rassegna RIPHOTO – Oltre la fotografia coinvolgerà anche gli spazi settecenteschi di Casa Toesca, dove gli artisti in residenza nella limonaia proporranno work shop e incontri nel giardino, e gli ambienti dell’Ufficio Turistico Proloco in cui si terrà Riphoto Kids, attività per bambini a cura di Giulia Cordò. Inoltre, come segno della volontà di coinvolgere l’intera cittadinanza nell’importante evento, è stata prevista, in collaborazione con l’assessorato al commercio, l’iniziativa RIPHOTO OFF, una mostra diffusa che vedrà, per tutto il mese di durata dell’evento, diversi esercizi commerciali della città mettere a disposizione i loro spazi per progetti fotografici.

Il commento dell’assessore alla cultura

“Questo progetto – spiega l’assessore alla cultura Costanza Conta Canova – era già stato pensato per il mese di maggio, ma ci è stato impossibile svolgerlo a causa del Covid 19. Abbiamo quindi pensato di riproporlo in autunno. Oggi più che mai c’è bisogno di progetti che valorizzino la cultura e i giovani, entrambi elementi chiave per costruire il futuro della nostra città e, perché no, del nostro Paese”.
Tutte le mostre saranno visitabili sabato e domenica dalle 15 alle 19. L’ingresso è libero.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità