Cultura

Sandro Pertini da Partigiano a Presidente della Repubblica

L’importante evento è stato organizzato dal Club Turati del Canavese a Castellamonte.

Sandro Pertini da Partigiano a Presidente della Repubblica
Cultura Rivarolo, 25 Febbraio 2018 ore 11:51

Sandro Pertini da Partigiano a Presidente della Repubblica così Castellamonte gli rende omaggio.

Sandro Pertini celebrato a Castellamonte

Castellamonte ha reso omaggio a Sandro Pertini, in occasione del 40° anniversario della sua elezione a Presidente della Repubblica. Nonché nel  70° anniversario della Costituzione Italiana. Sabato, 24 febbraio, si è infatti svolto al Centro Congressi Martinetti   il convegno su di lui.

L'importante convegno organizzato dal club Turati

L’importante evento è stato organizzato dal Club Turati del Canavese. E' stato inaugurato con un suggestivo Inno d’Italia cantato Giada Bassino, accompagnata dal fisarmonicista Enrico Perelli. Poste Italiane ha partecipato all’evento con un suggestivo e meraviglioso annullo filatelico.

Gli eventi in programma

Le immagini proiettate in sala e le parole dei relatori hanno guidato i presenti in un viaggio all’indietro nella Storia d’Italia. Durante la giornata è stato proiettato il Film Documentario “Mi mancherai - Ricordo di Sandro Pertini”.  Tra i presenti il sindaco di Castellamonte, Pasquale Mazza,   i relatori  Enrico Cuccodoro, Docente di Diritto Costituzionale  e  Stefano Caretti della Fondazione Studi Storici.

La commemorazione

"Coraggio, entusiasmo ed emozione sono state le tre parole che hanno caratterizzato la vita di Sandro Pertini – ha commentato Cuccodoro – E’ stato sempre vicino agli italiani, sia nei momenti belli che nei momenti dolorosi, come durante la strage alla stazione ferroviaria di Bologna. Pertini è stato un combattente che ha rinunciato a 15 anni della sua vita per la nostra libertà. Un grande deputato costituente e un uomo con una forza d’animo e un’energia d’acciaio capace di superare anche i limiti di una figura fisica minuta”.

L'esempio di Pertini

Un gigante della Repubblica oggi che, ha sottolineato il sindaco Pasquale Mazza presente all’evento insieme al senatore Eugenio Bozzello.  “Deve essere preso ad esempio dalle nuove generazioni, per evitare che certi orrori ed errori passati si ripetano nuovamente”, è stato dichiarato.