Cultura
calendario

Torna Dissimilis, la rassegna teatrale al Teatro di Bosconero: si comincia domani sera

Cinque spettacoli come cinque cubetti, in equilibrio precario uno sull’altro come nel gioco di un bambino.

Torna Dissimilis, la rassegna teatrale al Teatro di Bosconero: si comincia domani sera
Cultura Rivarolo, 28 Gennaio 2022 ore 00:01

Torna Dissimilis, la rassegna teatrale al Teatro di Bosconero: cinque spettacoli come cinque cubetti, in equilibrio precario uno sull’altro come nel gioco di un bambino.

Torna Dissimilis, la rassegna teatrale al Teatro di Bosconero

Ironica già nella scelta della grafica torna, al Teatro di Bosconero, l’apprezzata rassegna Dissimilis, organizzata da associazione Nuove Forme con la Fondazione Piemonte dal Vivo per la direzione artistica di Sergio Cavallaro. Il sottotitolo scelto per questa edizione è eloquente: Ricostruzioni.
«Allestire un cartellone del genere non è semplice, tantomeno in questo momento storico – raccontano a Nuove Forme – per questo abbiamo cercato di rappresentare lo stato d’animo con cui abbiamo lavorato in queste settimane: tanta incertezza, e altrettanto ottimismo».
Se l’incertezza è giustificata dalle due precedenti interruzioni della rassegna nel corso del 2020, anche l’ottimismo sembra ben motivato: «Negli scorsi mesi abbiamo sondato il terreno: tre spettacoli estivi, e altrettanti in autunno. Il risultato? Un teatro sempre pieno e un pubblico affezionato a cui la pandemia non ha tolto l’entusiasmo. Non ci può essere uno stimolo più forte, per noi».

Il calendario

Cinque appuntamenti, uno al mese con l’eccezione di febbraio, che accompagnano il pubblico alle porte dell’estate. Si comincia sabato 29 gennaio alle 21 con un capolavoro assoluto del Teatro del Novecento, Platero Y Yo, affidato all’interpretazione di Ugo Dighero e del chitarrista Christian Lavernier. Si tratta della trasposizione scenica del’omonimo poemetto del premio Nobel Juan Ramòn Jiménez, la magica storia di amicizia di un uomo e del suo asinello in viaggio nell’assolata Andalusia. L’opera letteraria ispirò il compositore Mario-Castelnuovo Tedesco, che la musicò dando vita a uno spettacolo unico in cui voce e note si fondono dando vita a un incantesimo. Ugo Dighero, attore ben noto al pubblico teatrale e televisivo, torna a Bosconero tre anni dopo il successo della sua interpretazione di Mistero Buffo.

Si prosegue venerdì 4 marzo con un testo brillante dell’indimenticabile Franca Valeri, Tosca e altre due, portato in scena da Cinzia Massironi ed Elisabetta Spinelli con la regia di Raffaella Morelli. Una commedia tutta al femminile, che si svolge tra due donne del popolo alla portineria di palazzo Farnese, proprio mentre al primo piano si consuma una delle tragedie più note dell’Opera mondiale: quella della Tosca.

Il 2 aprile Shi Yang Shi, con Arle-Chino, porterà a Bosconero la sua straordinaria storia di migrazione e riscatto, già raccontata nel libro “Cuore di seta” edito da Mondadori. Cresciuto in Italia da famiglia cinese, in parte estraneo a entrambe le culture, ha affrontato – tra pregiudizi e solidarietà - il percorso da venditore ambulante di erbe fino ad attore cinematografico e inviato de Le Iene.

Domenica 15 maggio doppio appuntamento (alle 16:30 e alle 21) con la realtà virtuale firmata da Elio Germano. Grazie ai visori 3d lo spettatore si troverà catapultato in un lussuoso appartamento, nei panni di un personaggio di Così è (o mi pare), versione attualizzata della celebre commedia pirandelliana.

Infine, sabato 11 giugno, spazio alla danza con la nuova opera coreografica di Sergio Cavallaro, Il tango del vello d’oro. Dopo Amore e Psiche, in scena a Bosconero nella passata stagione, la Compagnia Nuove Forme affronta il mito degli Argonauti in una contaminazione tra danza contemporanea e tango, con la collaborazione dell’Almagro Dance Company.

Info e biglietti

Tra danza, musica e teatro, la rassegna Dissimilis promette ancora una volta di offrire al pubblico uno sguardo differente sull’arte e sull’attualità, senza mai perdere – nemmeno di questi tempi – i tratti che la caratterizzano fin dalla prima edizione: la speranza e il sorriso.
Oltre ai biglietti singoli, acquistabili anche online sul circuito Vivaticket, sono disponibili l’abbonamento a 3 spettacoli a scelta (a € 35) e quello per l’intera rassegna (a € 50).
Per prenotazioni e informazioni è possibile contattare il numero 329.4159802 (dal lunedì al venerdì, dalle 17 alle 19:30) o scrivere alla mail biglietteria@nuoveforme.com.

3 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter