Valperga ha onorato degnamente San'Antonio Abate

Doppio evento conviviale in occasione dell'edizione 2020

Valperga ha onorato degnamente San'Antonio Abate
Cultura Rivarolo, 25 Gennaio 2020 ore 16:30

Valperga ha onorato degnamente San'Antonio Abate. Mondo agricolo a raccolta il 12 gennaio.

Valperga ha onorato degnamente San'Antonio Abate

Una ricorrenza cara al mondo agricolo, ma non solo. Domenica 12 gennaio si è svolta a Valperga la consueta festa di Sant'Antonio e del Ringraziamento, organizzata con successo dalla Federazione Provinciale Coltivatori diretti. E' stato un tratto d’unione tra le generazioni che operano nel settore primario e un riuscito appuntamento per rinsaldare il legame degli agricoltori con il territorio rinnovando la fiducia tra consumatore e coltivatori nella ricerca di maggiore sicurezza degli alimenti e nella domanda di conoscenza del cibo, della sua provenienza e delle sue tradizioni.

Priori 2020 in primo piano

Dopo la gustosa colazione del contadino e la Santa Messa nella chiesa parrocchiale, alla presenza dei priori, Giulia Ferrante, Lucio Sandretto, Massimo Magnino e Leonardo Chiapetto, ci si è ritrovati, come consuetudine, nella piazza delle scuole. Qui, alla presenza del vicesindaco, Isabella Buffo, si è tenuta, ad opera di don Ilario Rege Gianas, la benedizione di trattori e macchine agricole. Gran finale di giornata con il pranzo sociale.

Bis a tavola anche nella serata del lunedì

Lunedì 13 gennaio il bis dell’evento con la cena del bollito al ristorante «C’era una volta» di frazione Gallenca e Valperga: il modo migliore per chiudere in un clima conviviale l’attesa Festa di Sant’Antonio e mettere il punto esclamativo in una storia straordinaria che ha coinvolto una catena di generazioni di agricoltori. Uomini, famiglie che con loro sensibilità e impegno nel mondo dell'agricoltura hanno conquistato nuovi spazi legati alla professionalità e alla partecipazione alla vita sociale.